Terremoto. Nella Regione, molte scuole chiuse. Anche a Città della Pieve e Magione Decisione di Regione e sindaci

aun)- In considerazione delle scosse di terremoto di ieri sera, la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini ha disposto ai Sindaci la chiusura delle scuole nei comuni di Nocera Umbra, Valtopina, Assisi, Foligno, Spello, Bevagna, Montefalco, Trevi, Sellano, Campello sul Clitunno, Gualdo Cattaneo, Giano dell’Umbria, Castel Ritaldi, Spoleto, Cerreto di Spoleto, Preci, Norcia, Vallo di Nera, Sant’Anatolia di Narco, Poggiodomo, Scheggino, Monteleone di Spoleto, Cascia, Ferentillo, Polino.

Nei restanti Comuni dell’Umbria, a scopo cautelativo, i Sindaci sono stati invitati a valutare l’eventuale chiusura dei plessi scolastici ricadenti nei propri territori al fine di garantire ogni forma di tutela. Al momento, oltre a quelli citati, hanno comunicato la chiusura delle scuole i comuni di Perugia, Terni, Magione, Marsciano, Todi, Città della Pieve, Narni oltre all’Università degli Studi di Perugia e all’Università per stranieri di Perugia.

 

Riguardo a Gianni Fanfano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

IL PD di Fabro chiede all’Amministrazione comunale politiche adeguate per l’infanzia, l’adolescenza e le famiglie, e un progetto condiviso per la riapertura delle scuole in presenza e in sicurezza.

(Comunicato stampa) Dopo poco più di un mese dalla chiusura dell’anno scolatistico, purtroppo dobbiamo constatare ...