Ultimi articoli su: gianni fanfano

20 anni fa “Pieve Nostra”. Una lista civica provò a cambiare,ma i pievesi scelsero la continuità Il 5 novembre 1998 l’iniziativa che diede inizio alla costituzione dell’Associazione Pieve Nostra ed alla presentazione poi della lista civica “Pieveduemila”

Fu in una conversazione – intervista, con me , dei giornalisti, nonché amici,  Paolo Scandaletti, Fabio Mariottini e Marco Lorenzoni, che parlando dei problemi di Città della Pieve, proposi ai cittadini presenti in una Sala delle Muse gremita, di costituire l’Associazione Pieve Nostra, che riprendeva il nome glorioso del giornale pubblicato dal 1956 al 1978 dall’Associazione Turistica Pievese. Dissi anche ...

Leggi ancora »

Fanfano “Oltre la Babele”. Cinque anni di Corriere Pievese. Tempo di bilanci. Un articolo del coordinatore del Corriere Pievese a cinque anni dalla nascita del giornale

Sono cinque anni che il Corriere Pievese vive  e giornalmente parla con i suoi lettori. Da un anno lo fa insieme all’Ora del Trasimeno. Tempo di bilanci quindi. Su questo bilancio, il primo lustro, vorrei coinvolgere, i lettori più assidui e attenti, anche quelli che non si manifestano mai. Che non commentano e non likkano ma so che ci sono. ...

Leggi ancora »

La “stretta via” del Pd di Batino, di Chiodini e degli altri sindaci Qualche riflessione a qualche giorno dall'elezione del segretario del PD del Trasimeno

Circa una settimana fa Sergio Batino è stato eletto segretario del PD del Trasimeno. In molti hanno parlato di un segnale mandato a Perugia dal Pd del lago, il partito politico erede, dopo alcuni passaggi, della storia del PCI. Il partito ancora maggioritario nella zona, una zona dove amministra, come parte politica, i centri maggiori dal dopoguerra fino ad oggi. ...

Leggi ancora »

Leonelli risponde al Corriere Pievese “Sull’alta velocità a Chiusi ci siamo impegnati e ci impegneremo “ Con una nota dell'ufficio stampa del Pd regionale umbro

Questa mattina il Corriere Pievese ha pubblicato un mio articolo, a firma (g.f), che con un titolo volutamente provocatorio si era chiesto,  prendendo spunto da una dichiarazione alla stampa sul tema dei trasporti in Umbria e dell’alta velocità, se il segretario del Pd umbro, Giacomo Leonelli,  fosse segretario di un pezzo o di tutta l’Umbria. Per la verità di articoli ...

Leggi ancora »

Ma la politica e i partiti esistono a Città della Pieve? Un intervento di Gianni Fanfano

Vi sembra una domanda strana questa del titolo? Me la faccio da diverso tempo e forse se la fanno anche altri. Facciamo a capirci, non facciamo nessun confronto con il passato. Con gli anni dei “partiti di massa” e delle percentuali da record nella partecipazione alle elezioni. Quella è un’altra storia. Passata. Che forse non tornerà mai più. E sappiamo ...

Leggi ancora »

Il Palio. La “piccola Siena “ è cresciuta. di Gianni Fanfano La prima parte di una riflessione sul Palio dei Terzieri

Chissà cosa direbbero i vari Don Oscar, Antonio Marroni, Gualfredo Caricchi, Mario Barzanti, e aggiungo  Ernesto Ciarapica, davanti a questo Palio 2016 ed alle sua manifestazioni di contorno. Cosa direbbero anche di fronte a tutte le altre iniziative che nel corso dell’anno vedono protagonisti, a Città della Pieve, i Terzieri? Forse direbbero “avevamo ragione “ e direbbero “ce l’abbiamo fatta”. ...

Leggi ancora »

Referendum Costituzionale. Le ragioni del No a confronto Città della Pieve. Comunicato stampa sul dibattito svoltosi a Palazzo Corgna

Comunicato Stampa. In vista del referendum sulle riforme costituzionali che sta animando il dibattito politico nazionale, le ragioni del “sì” e quelle del “no” hanno trovato un interessante momento di libero confronto a Città della Pieve nella Sala del Concerto di Palazzo della Corgna. Con Lorenzo Berna come moderatore, una stringente demolizione della riforma proposta dal governo è venuta dall’avv. ...

Leggi ancora »

Referendum del 17 aprile. La democrazia non è mai troppa Un punto di vista sul referendum di domenica prossima. Un possibile spunto di discussione

Domenica prossima siamo chiamati a votare su un referendum che riguarda la possibilità, o meno,  di continuare da parte delle aziende che hanno le concessioni,  l’estrazione di gas e petrolio fino al termine dei giacimenti, anche dopo la scadenza dei contratti,   lungo le coste italiane. Per le modifiche di legge intervenute di recente si tratta di non molti casi, si ...

Leggi ancora »