‘Storie di alternanza’, i Licei Poliziani vincono il primo premio per la provincia di Siena con il Bruscello Poliziano

(Comunicato stampa)

‘Storie di alternanza’ è l’iniziativa promossa dalle Camere di commercio italiane e da Unioncamere che ha l’obiettivo di dare visibilità a esperienze realizzate nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO) con l’intento di attivare una proficua collaborazione tra scuole, imprese e Enti coinvolti.

Il lavoro dei Licei Poliziani, che si è aggiudicato il primo premio per la provincia di Siena, è stato prodotto dalla 5B Liceo Scientifico, che ha documentato le diverse fasi dell’attività PCTO (ex alternanza scuola- lavoro) in cui è stata impegnata per due anni. Un’attività che ha condotto alla pubblicazione del volume a stampa Selfie di noi Licei Poliziani n. 63 sul Bruscello Poliziano. Gli studenti, seguiti dai tutor aziendali di Gemma Edizioni e dalla docente interna prof.ssa Paola Aretini, si sono occupati di ricercare materiali d’archivio, di raccogliere interviste, di redigere testi, di cui hanno anche curato l’editing, la grafica, l’impaginazione, la correzione delle bozze, e il marketing del libro. Il video, di cui sono protagonisti gli stessi studenti, il dirigente scolastico, Marco Mosconi, la dott.ssa Gemma Gemmiti, editrice, la dott.ssa Chiara Protasi della Compagnia popolare del Bruscello poliziano, ha fruttato ai Licei, oltre che al primo posto, anche 1200 euro, ottenendo dalla commissione giudicatrice il punteggio massimo relativamente a due dei cinque parametri: qualità generale del progetto e ruolo dei tutor esterni, e 9/10 punti per l’innovatività del progetto formativo. Già nel 2019 i Licei avevano partecipato alla seconda edizione del concorso aggiudicandosi il terzo premio, conquistando un premio di 400 euro per il video sul volume n. 36 della stessa collana Selfie di noi.

“Siamo molto orgogliosi di aver ricevuto questo riconoscimento da Camere di commercio italiane e Unioncamere. Oltre la preparazione dei nostri studenti, questo dimostra quanto è importante sostenere questo tipo di progetti, che sono fondamentali per la crescita dei nostri ragazzi ma anche per la promozione e la valorizzazione delle attività del nostro territorio. Come sostiene il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi è importante integrare scuola e lavoro perché sono i due ambienti di apprendimento e per fare in modo che la scuola abbia bisogno del mondo del lavoro tanto quanto le aziende hanno bisogno della scuola. Ringrazio la professoressa Paola Aretini per il lavoro svolto e faccio ancora i miei complimenti a tutti i ragazzi vincitori del progetto” – dichiara il dirigente scolastico Marco Mosconi.

Riguardo a antoniodellaversana

Controlla anche

Peltristo, Pinzo e Tei: “Situazione debitoria Società Valnestore ed elaborazione del regolamento per l’installazione di sistemi di videosorveglianza. “La Civica torna ad incalzare il Comune.

  Una interpellanza sulla esposizione finanziaria pregressa della Società Valnestore ed una mozione per la ...