Stop parziale al caldo fuori norma, aprile tornerà ad essere aprile. Il "Global Warming" è sempre più evidente, nonostante ci siano negazionisti persino alla Casa Bianca.

Davvero impressionante il periodo di temperature ben sopra la norma e siccità che va avanti da inizio febbraio ininterrottamente. Sono ormai 70 giorni di fila che le temperature rimangono costantemente sopra la media e le piogge scarseggiano, la terra è dura come di solito diventa a giugno e non certo ad aprile. Le temperature degli ultimi giorni poi sono state tipiche di maggio inoltrato: siamo circa 5-6 gradi sopra la norma. Se poi i crudi dati matematici non vi convincono, basta andare indietro nel tempo con la memoria e ricorderete, se avete più di 30 anni come me, che da ragazzini non era certo normale girare in maniche corte il 10 di aprile, normalmente si tiravano fuori le magliette a maggio!

Il clima è cambiato, sta cambiando ancora verso il caldo e non basteranno tutti i Trump del mondo a negare l’evidenza. Il fatto che si cancellino dal budget del governo USA i fondi per la lotta all’effetto serra non fa di certo sparire il problema, ma la lotta al riscaldamento climatico è un business molto meno redditizio del petrolio e degli oleodotti, per i quali si scatenano guerre e attacchi missilistici parlando a vanvera di libertà e diritti umani, mentre si finanziano e armano coloro che la guerra la fanno, da ambo le parti. Nell’immagine di copertina si può vedere un montaggio tra le deliranti affermazioni del Presidente USA (traduzione: “il riscaldamento globale è una truffa!”) e i grafici delle temperature globali che hanno registrato e continuano a registrare una graduale ma consistente impennata verso l’alto.

Nei prossimi giorni il clima rientrerà un po’ nei ranghi grazie a correnti lievemente più fresche da nordovest, ma non ci sarà nessuno sconquasso a breve termine. Al più potremmo avere qualche temporale sparso, non necessariamente sulle nostre zone, tra domani e mercoledì e le temperature dovrebbero scendere di 2-3 gradi, rimanendo lievemente sopra le medie ma non in maniera sproporzionata come oggi e ieri.

E Pasqua? Pare che per il periodo di Pasqua e Pasquetta, come di consueto peraltro, il tempo potrebbe guastarsi e le temperature scendere fino a valori nella norma o anche sotto. Ma ancora non ci sono certezze in proposito, dunque è bene rimanere molto cauti.

Giaime Marchesini

Riguardo a redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

‘In estate deve fare caldo’ ma… Il Meteo di Giaime Marchesini

Forse nel weekend si uscirà parzialmente dalla morsa afosa dell’anticiclone africano con qualche temporale. Intanto ...