Sopralluoghi per elisoccorso anche a Città della Pieve. Ma dell’applicazione della sentenza del Tar nessuna notizia Realizzazione piazzole elisoccorso in Valnerina e Trasimeno. Effettuati i sopralluoghi

L’agenzia di informazione della Regione Umbria ha diramato un comunicato, che pubblichiamo a seguire,  in cui si da’ notizia dei due sopralluoghi svolti ieri a Città della Pieve e a Norcia per valutare dove collocare il servizio di “elisoccorso” di cui sarebbe prevista la realizzazione, annunciato nel corso di una assemblea pubblica, come del resto era stato prevista,  inizialmente,  la realizzazione di un pronto  soccorso, poi trasformato in “primo soccorso”.  

A Città della Pieve, nel sopralluogo,  era presente il direttore regionale del dipartimento sanità Walter Orlandi. A quanto ci risulta,  nel frattempo,  non si hanno notizie circa la posizione della Regione per quanto riguarda la sentenza del Tar che impone il rispetto della norma e dei parametri per le zone svantaggiate e che prevede la realizzazione di un pronto soccorso e di alcune strutture di supporto. E quindi nemmeno dei tempi previsti per la nomina del “commissario ad acta” che deve dare applicazione alla sentenza. Rinnoviamo quindi , con paziente fiducia, l’augurio che prima delle prossime elezioni del 4 marzo i cittadini di questa area abbiano la possibilità di valutare la decisioni che verrano prese a riguardo. Diciamo per poter esprimere un voto”informato sui fatti”. (g.f) 

(aun) “Le aree della Valnerina e del Trasimeno saranno presto dotate di piazzole per l’elisoccorso, attrezzate anche per il volo notturno e in condizioni meteorologiche complicate. Stamani, a Norcia e Città della Pieve, si è svolto un sopralluogo tecnico per definire fattibilità e ipotesi progettuali, presenti l’Assessore regionale alla Salute, Coesione sociale e Welfare, il Direttore della Sanità regionale, tecnici della Regione Umbria, dei due Comuni coinvolti, della Usl Umbria 1 e 2, della Centrale regionale del 118, dell’aviazione civile e rappresentanti della Protezione civile della Regione Marche.

“Il progetto – ha riferito l’Assessore – verrà realizzato in collaborazione con le Marche e prevede la costruzione in tutta l’Umbria di nove piazzole per l’elisoccorso, tutte attrezzate anche per il volo notturno, di cui sette nei pressi di tutti i presidi ospedalieri di emergenza-urgenza e due a servizio delle aree della Valnerina e del Lago Trasimeno, rispettivamente nelle vicinanze dell’ospedale di Norcia e della Casa della Salute di Città della Pieve. Si parte proprio da qui per dare risposte innanzitutto alle zone più in difficoltà – ha detto l’assessore. Questo progetto qualificherà ancor di più la sanità umbra e la rete regionale dell’emergenza-urgenza, con risposte più adeguate ai bisogni di salute di persone e territori”.

Sia a Norcia, sia a Città della Pieve sono state valutate diverse aree utilizzabili che ora verranno esaminate nei dettagli in quanto dovranno rispondere alle stringenti normative dell’Enac.”

 

Riguardo a Gianni Fanfano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Castiglione. M5Stelle. “Una rettifica nel comunicato sulla questione ospedale” "...intendevamo la risonanza magnetica e non la tac..."

Buonasera, nel comunicato sulla questione ospedale abbiamo commesso un errore. Vi chiediamo gentilmente la rettifica. ...