Sebastiano Somma a Chianciano Terme con due importanti impegni.

(Comunicato stampa)

L’attore Sebastiano Somma, a Chianciano Terme per le riprese del set cinematografico “Una Sconosciuta” per la regia di Fabrizio Guarducci (Produzione Fair Play), che è stato presentato in anteprima nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nel parco del Giardini pubblici “Bonaventura Somma” (oggi) 8 ottobre alle 12.30, porta nella stazione termale, sempre al Teatro Caos, sabato 10 ottobre 2020 alle ore 21.15, anche il recital “Il Vecchio e il mare di Ernest Hemingway, con Cartisia Josephine Somma accompagnati al violino dal M° Riccardo Bonaccini; adattamento Lucilio Santoni; installazione ad opera di Angelo Accardi. Sebastiano Somma durante lo spettacolo si soffermerà anche a parlare con il pubblico per raccontare le sue emozioni, sensazioni ed esperienze che, in parte, lo stanno legando a Chianciano Terme e a questo territorio.

 

L’attore Sebastiano Somma, interprete fra cinema e teatro, noto al grande pubblico per i suoi ruoli nelle tre stagioni televisive “Sospetti” e successivamente nella serie “Un caso di coscienza“, e per alcune delle più importanti fiction Rai e Mediaset – ora protagonista anche del film “Una Sconosciuta”, opera seconda del regista Fabrizio Guarducci, prodotto da Matteo Cichero per conto della società Fair Play, tratto dal romanzo omonimo scritto dallo stesso regista (editore Lorenzo de Medici Press, giugno 2020), interamente ambientato nella città di Chianciano Terme -, a conclusione delle riprese cinematografiche propone al pubblico, dando corpo e voce alle parole del celebre scrittore americano Ernest Hemingway, il recital “Il Vecchio e il mare, spettacolo di cui lo stesso Sebastiano Somma ne ha curato la regia. L’attare e regista, in questo caso, traghetterà il pubblico fra i personaggi e le atmosfere di uno tra i più celebri romanzi della letteratura mondiale, un breve romanzo dello scrittore americano Ernest Hemingway, scritto nel 1951 e pubblicato sulla rivista “Life” nel 1952, ultima grande opera narrativa pubblicata in vita che, nel 1953, fu premiata nel 1953 col Premio Pulitzer e che, nel 1954, contribuì a fargli ottenere il “Premio Nobel per la Letteratura”.

 

La prenotazione allo spettacolo è obbligatoria al numero 0578 321101. Biglietto euro 15,00.

L’idea di portare a Chianciano Terme, sul palco del Teatro Caos, questo spettacolo, vuole essere un momento di confronto con il pubblico che sarà presente in sala e con la città termale, che ho scoperto durante le riprese del film ‘Una Sconosciuta’ nei suo molteplici dettagli e sfaccettature: dal borgo storico, all’offerta termale, sino al ricercato cartellone della stagione teatrale del Teatro Caos, un cartellone non scontato a cura di LST Teatro  – afferma l’attore e regista Sebastiano Somma -. “Il mio cuore è prepotentemente proiettato verso il teatro ed il testo ‘Il Vecchio e il mare” è una storia di ‘rinascita’ e mai, come in questo momento che stiamo tutti vivendo, attuale e contemporaneo” – prosegue Sebastiano Somma. “L’aver scoperto questo territorio, che già ho avevo l’opportunità di esplorare e conoscere due anni fa, con le riprese a Radicofani del film ‘Mare di Grano’, sempre per la regia di Fabrizio Guarducci, mi ha convinto delle sue potenzialità e opportunità, e il testo di Hemingway rappresenta da una lato – come detto – ‘la rinascita’ e dall’altro – alla luce della mia esperienza cinematografica a Chianciano Terme – la nascita di un forte legame che si è instaurato con tutti gli interlocutori di questo territorio, luogo ideale per lo sviluppo della cinematografia”.

“Il Vecchio e il mare”

Il vecchio Santiago sfida le forze incontenibili della natura nella disperata caccia a un enorme pescespada dei Caraibi, e poi nella lotta, quasi letteralmente a mani nude, contro gli squali che un pezzo alla volta gli strappano la preda, lasciandogli solo il simbolo della vittoria e della riuscita nell’impresa. Forse per la prima volta nella sua vita, mentre ingaggia il corpo a corpo coi suoi nemici acquatici, si scopre coraggioso e fiero. Capisce che si può vincere, anche se dovrà realizzare che nella vittoria si nasconde la sconfitta, eterno dramma dell’essere umano. Il ragazzino Manolin è l’unico essere umano che lo capisce e gli è fedele. Ha imparato il mestiere di pescatore e tutti i segreti dal vecchio, ma è costretto ad abbandonare il suo amico di viaggio, per volere dei genitori, che desiderano peschi su un’altra barca con maggior fortuna. Manolin però è molto affezionato al vecchio e, appena può, se ne prende cura come se fosse un figlio: un figlio che sogna i leoni! Nel rapporto intenso col ragazzino e nel ritrovarsi vincitore triste, Santiago trova la ragione della propria esistenza.

Il film “Una Sconosciuta” di Fabrizio Guarducci con Sebastiano Somma

Il film “Una Sconosciuta”, opera seconda del regista Fabrizio Guarducci, prodotto da Matteo Cichero per conto della società Fair Play, è tratto dal romanzo omonimo scritto dallo stesso regista (editore Lorenzo de Medici Press, giugno 2020) ed è stato interamente ambientato nella città di Chianciano Terme. Oltre a Sebastiano Somma, tra gli attori protagonisti ci sono Desiree Noferini e Sandra Ceccarelli. Nel cast del film: Morgana Forcella, Andrea Muzzi, Dario D’Ambrosi,  Stefano Molinari, Gianni Poliziani.

Dopo l’opera prima di Fabrizio Guarducci “Mare di grano” con protagonisti Sebastiano Somma, Ornella Muti e Paolo Hendel, si stanno concludendo a Chianciano Terme le riprese del lungometraggio “Una Sconosciuta”, liberamente tratto dall’omonimo romanzo del regista.

 

Riguardo a antoniodellaversana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Sarteano. Salpa anche quest’anno la nave degli Arrischianti, sfidando i perigli della pandemia.

(Comunicato stampa) Che si parli di stagione teatrale 2020-2021 è già un miracolo. Che poi ...