San Valentino al “Baciadonne”, Terni e Ponte Milvio ci fanno un baffo!

Stretti stretti, nel vicolo dell’amore. E’ da questa originale idea che è partito Love Street, il programma di promozione che Città della Pieve in Umbria, nota nel mondo come la Città del Perugino e per la recentissima scoperta della Tomba Etrusca così detta di “Laris”, propone per la giornata di San Valentino.  Quest’anno l’amministrazione comunale di Città della Pieve, in occasione della giornata degli innamorati, ha pensato di fare un regalo alle coppie, con la visita gratuita al sistema museale di Città della Pieve e non solo. Tutto ruota intorno al Vicolo Baciadonne. Si tratta di uno dei vicoli più stretti d’Italia, non superando, nel punto più largo,  gli 80 cm. Il nome, legato inevitabilmente all’angustia del passaggio, è il frutto della fantasia popolare, ma il vicolo è in realtà probabilmente nato in seguito ad una disputa tra vicini di casa. La tradizione popolare racconta di questi due confinanti che nel Medio Evo decisero di staccare letteralmente le loro case, originando così il vicolo per come lo conosciamo oggi, con una larghezza media che va dai 50 ai 70 centimetri. Se ne deduce così che il nome ha origine dal fatto che due passanti, che si trovino a percorrere il vicolo in direzione opposta, siano costretti a stare così vicini, da “sfiorarsi le labbra”. Al termine del vicolo, quasi per contrasto, ci si affaccia su una delle più ampie viste di cui si può godere da Città della Pieve, quella verso la Chiana Romana e il Monte Cetona. Il Vicolo Baciadonne costituisce, naturalmente, una delle più caratteristiche attrazioni del “Percorso dei Vicoli” di Città della Pieve. Un dedalo di vie e piazzette nel quale il visitatore è proiettato come in un gioco di labirinti nel quale la segnaletica introduce, ed il turista è chiamato a mettere in atto le sue doti di orientamento per ritrovarsi. Un gioco in sostanza e un modo diverso per visitare la Città. “L’idea di Love Street – come spiegano  l’assessore al turismo e cultura Carmine Pugliese e la consigliera comunale Lucia Testa, ideatori dell’evento -, è nata per valorizzare la città e la sua arte nella giornata degli innamorati, dove il Vicolo Baciadonne diventa protagonista e si riscopre con nuove forme comunicative e social di promozione, vicine anche ai giovani.  Le coppie potranno postare le loro foto con gli hashtag #cittàdellapieve #vicolobaciadonne #sanvalentino #lovestreet.

Da questa iniziativa, che ha già raccolto la curiosità e l’interesse del pubblico  il 2016 vedrà sviluppare numerosi progetti che riguardano  spazi come il Belvedere, i vicoli tutti e i cortili che verranno esaltati attraverso percorsi di musica e danza volti proprio a sottolineare la bellezza e la suggestione di questi spazi unici nel loro genere. In questo caso abbiamo scelto di farlo in maniera giocosa, legandoci ad un’occasione speciale, del resto anche noi abbiamo i nostri ‘Baci’, cioccolatini allo zafferano per completare il quadro delle ricchezze pievesi”.  Il dedalo di vie di Città della Pieve è famoso in tutto il mondo. Si snoda tra Via Fiorenzuola, la strada dei mercanti fiorentini, Piazza di Spagna, Piazza XIX Giugno, l’ex piazza del Mercato, fino a condurti per due strade molto particolari. La prima è Via del Barbacane che deve il suo nome al rincalzo difensivo  delle mura medievali prospicienti. La seconda è Vicolo Baciadonne che incontri poco dopo l’Oratorio di Santa Maria dei Bianchi, dove è conservata L’adorazione dei Magi del Perugino e a pochi metri nelle rimesse del Palazzo Vescovile è allestito lo “Spazio Kossuth” esposizione permanente delle sculture e delle pitture del maestro contemporaneo. Alle  ore 10.30 e alle ore 16.00 con partenza dalla Rocca, saranno effettuati due tour guidati per la città con passaggio nel Vicolo Baciadonne che per l’occasione sarà ancora più romantico e tutto da scoprire. A fine tour saranno offerti cioccolatini e un calice di vino.  Per informazioni: Info Point Piazza Matteotti 0578 298520 info@cittadellapieve.org.

ufficio comunicazione del comune di città della pieve (titolo del Corriere Pievese)

 

 

 

Riguardo a Gianni Fanfano

Controlla anche

“VIVICHIANCIANO 2022” entra nel vivo

Nei primi due week end di luglio prende il via l’iniziativa VIVICHIANCIANO nata per raccontare ...