Sabato 12 la Libera Università presenta il progetto “Ti racconto” L'incontro di pugilato di Rosi e le recite scolastiche i primi due video realizzati

INVITO

Progetto della Libera Università di Città della Pieve per conservare la memoria storica, culturale e popolare di Città della Pieve.

SABATO 12 MARZO – ORE 16:00

PALAZZO DELLA CORGNA – CITTA’ DELLA PIEVE

Il progetto “Ti Racconto” prevede la realizzazione di 10 video-percorsi narrativi realizzati con la tecnica dell’intervista creativa, ad anziani e Over65 con memoria storica su fatti, luoghi, tradizioni riguardanti il territorio del Pievese con il supporto dei giovani del Liceo Scientifico Italo Calvino, secondo le logiche nuove e al tempo stesso antichissime, dello storytellig. 
 I video realizzati nel corso del laboratorio avranno un nesso logico “a capitoli”

Contrariamente a quanto sta accedendo a tanti piccoli centri dell’Umbria, Città della Pieve non si sta spopolando e l’indice di invecchiamento diminuisce. Perché i cambiamenti demografici che la connotano si trasformino però in una reale opportunità di sviluppo sostenibile (dal punto di vista sociale), occorre non disperdere la storia, la cultura e l’identità del territorio ceercando di  favorire l’integrazione nella diversità, sia interculturale che intergenerazionale.

“Raccontare storie” afferma Lucia Paoletti, Presidente della Libera Università “…è il miglior modo per trasferire conoscenza ed esperienza, creare identità (collettiva o individuale) mantenere viva e presidiare la memoria del nostro bellissimo paese.”

Durante il pomeriggio di Sabato verranno presentati i primi 2 Video realizzati e saranno annunciati i successivi capitoli che usciranno a intervalli di 10 giorni circa. La realizzazione dei video è stata affidata a Gianmarco Maccabruno Giometti di Lafresia Media Productions.

I primi video racconteranno L’incontro di Boxe del pugile Rosi tenutosi nella vecchia palestra della scuola elementare negli anni 80 (storia narrata dal Prof. Fausto Norrito) e la tradizione delle recite scolastiche cantate a cui per anni ogni bambino ha partecipato a fine anno scolastico durante le elementari (storia narrata dalla maestra Carla Scargiali)

I video saranno fruibili sul canale Youtube della Libera Università e saranno diffusi anche con il contributo del Comune di Città della Pieve, dello staff Turismo e Cultura, della stampa locale e anche attraverso i social network delle associazioni e persone locali.

Chiunque sia a conoscenza di una storia da raccontare che riguarda fatti, luoghi o costumi di Città della Pieve può contattare la Libera Università e portare i suoi suggerimenti o testimonianze per la realizzazione delle ultime puntate del progetto.

 

Riguardo a Gianni Fanfano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

A Milano apre un Museo Etrusco. Ci sarebbero anche i reperti pievesi della ex collezione Giorgi Nel 2018 ad opera della Fondazione Rovati

ARCHIVIO DEL CORRIERE PIEVESE 21 AGOSTO 2017