Risini “Parlando di medicina territoriale. Draghi ha interpretato in pieno la sanità del futuro”

Come una buona parte degli italiani, anche il sindaco di Città della Pieve, Fausto Risini, ha seguito le dichiarazioni programmatiche che il presidente del Consiglio Mario Draghi ha presentato questa mattina al Senato. Nel corso delle quali ha fatto riferimento alla necessità do potenziare la medicina territoriale. A queste parole fa riferimento in una dichiarazione rilasciata all’Ansa. Così come fa riferimento alla necessità di un ospedale unico nella zona. Argomento che sarà all’ordine del giorno nella riunione del Consigli regionale domani mattina. (ndr)

“Con il richiamo allo sviluppo della medicina territoriale, il presidente Mario Draghi credo che abbia interpretato a pieno la sanità del futuro. Vivendo in un paese come il nostro penso che gli sia stato utile per cogliere le necessità che si avvertono in questi territori”: a dirlo è il sindaco di Città della Pieve, Fausto Risini, dopo le parole pronunciate dal presidente del Consiglio durante il suo discorso al Senato. Durante il quale ha parlato di riorganizzazione del Sistema sanitario nazionale.

“Penso che in questi anni in cui il presidente ha scelto di vivere qui a Città della Pieve gli siano stati utili, in termini di conoscenza ed esperienza diretta, per comprendere al meglio le criticità che i cittadini delle aree di confine sono chiamati ad affrontare”, ha spiegato all’ANSA Risini. Che, sposando la linea tracciata da Draghi, evidenzia però anche la necessità di “integrare la sanità territoriale con la medicina specialistica”. “In un’area come questa del Trasimeno – aggiunge – è opportuno andare verso un ospedale unico da 120 posti letto in cui curare anche pazienti affetti da malattie acute”. (Ansa)

Riguardo a redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Gal Trasimeno-Orvietano. Il presidente Moscetti “Sostegno a turismo ed eventi e contributi alle imprese”

L’Unione Europea, nel gennaio scorso, ha deciso di prolungare la programmazione 2014-2020 anche alle annualità ...