Peltristo a Piegaro apre il capitolo “Umbra Acque” Servizio idrico integrato tariffe e scenari futuri in una interrogazione

Riceviamo dal Gruppo Consiliare CivicamenteAdesso Piegaro.     

GRUPPO     CONSILIARE

CIVICAMENTEADESSOPIEGARO

 

                                                             AL PRESIDENTE CONSIGLIO

                                                             AL SINDACO PIEGARO

                                                             AL SEGRETARIO COMUNALE

                                                   e p.c. PRESIDENTE AURI

 

OGGETTO: UMBRA ACQUE SERVIZIO IDRICO INTEGRATO TARIFFE E SCENARI FUTURI

 

Premesso che di Umbra Acque spa, società che gestisce il Servizio idrico integrato, la nostra lista se ne è occupata più volte in questa sala consiliare,

Visto che da quest’anno noi utenti di Umbra Acque siamo entrati a far parte della gestione centralizzata del programma ACEA 2.0 (sicuramente non gratuitamente), che consiste nella centralizzazione delle attività amministrativa ( fatturazione, contratti ecc) e di amministrazione delle manutenzioni                   ( segnalazione guasti ecc) riferite agli utenti delle tre regioni del centro Italia ( Toscana, Umbria e Lazio) dove ACEA spa è presente come socio privato per il 40% in Umbra Acque, mentre in ACEA sale al 23,3% la quota del gruppo francese Suez ( secondo colosso mondiale nel settore dell’acqua e dei rifiuti).

Nel frattempo le tariffe continuano ad aumentare anche nel periodo 2016-2019,

2016 5,5%, 2017 12,1%, 2018 8,4%, 2019 10,5%!

Aumenti a cui NON corrisponde un’azione efficiente:

-investimenti realizzati in minima parte che hanno portato a:

perdite di acqua nelle reti, arrivando a superare il 50%

aumento di costi per fornitura di acqua con autobotti, conseguenza di mancati investimenti per sopperire alle “crisi Idriche”,

“problematiche di depurazione”

inoltre

Mancato pagamento dei canoni di rete ed infrastrutture ai Comuni, per svariati milioni di euro,

precarizzando i lavoratori e risparmiando sulla gestione,

da quanto sopra descritto Umbra Acque non ha rispettato i piani d’ambito.

Per quanto concerne gli interventi di Umbra Acque nel nostro Comune la nostra Lista CHIEDE:

-lo stato dell’arte per il rifacimento della linea idrica Oro Vincenze e Ginestreto ( oggetto di nostre precedenti interpellanze)

-di conoscere le problematiche idriche ricorrenti che investono la zona di Fontana di Gaiche

-se ci sono altre criticità idriche nel nostro Comune,

-a quanto ammontano ad oggi i cespiti che deve pagare Umbra Acque spa al nostro Comune e quanto ci è stato elargito,

-come si è strutturato il Gestore in merito alla ricerca di utenze abusive, ( già richiesto più volte ma puntualmente inevasa ), infatti come recitava la nota prot. n 5989/TA di Umbra acque del 19/6/16 ”è in essere una attività di ricerca di tali tipologie di utenze, con conseguente denuncia alle Autorità competenti e ricalcolo dei consumi non fatturati”, ci piacerebbe sapere i dati emersi da questa ricerca, da quali comuni si è iniziato e quando procederanno in quel di Piegaro.

-quanto paga il Gestore per ogni pratica di affidamento del credito a società di recupero o a studi legali convenzionati.

Da quanto sopra detto è chiara che il servizio idrico integrato non risponde alle attese per il quale era nato e soprattutto non tutela e garantisce gli interessi dei cittadini, speculando su un bene cosi prezioso e fondamentale come quello dell’acqua.

Proponiamo all’Amministrazione di prendere sul serio l’ipotesi di recedere dal contratto di concessione con Umbra Acque, non sarebbe il primo caso, nel Lazio alcuni sindaci dell’ATO 5 lo hanno fatto denunciando il gestore per cattiva gestione ed inadempienze.

 

                                                                             Il Capogruppo

                                                                ( F.to) Augusto Peltristo

 

 

Riguardo a redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Bertozzi “La ventennale crisi di Citta’ della Pieve” Un intervento di un protagonista della politica pievese

C’e’ una crisi storica che attanaglia l’Italia e l’Europa :questa cosa ovvia la conoscono in ...