PD Ficulle “Il Monaco Graziano di Ficulle diventa “Graziano da Chiusi” Una nota del circolo Pd di Ficulle

(Comunicato stampa). In questi giorni nel vicino Comune di Chiusi, dove Graziano è stato Vescovo, si è svolto un Simposio di due giorni dal titolo “GRAZIANO DA CHIUSI”.

Con questa iniziativa Chiusi celebra il ruolo fondamentale del Monaco nel Diritto Canonico ma è come se con quel “DA CHIUSI” volesse  rivendicare e certificare l’appartenenza del Monaco giurista alla propria terra di fronte al mondo accademico, istituzionale e canonico, tanto che i quotidiani locali titolano l’iniziativa: “La Città di Chiusi Capitale del Diritto Canonico”.

Lo fa come se a venti chilometri non ci fosse un paese che ha dato i natali al Monaco.
In questi anni purtroppo a Ficulle niente è stato fatto per valorizzare il fondatore del Diritto Canonico, patrimonio culturale e storico della comunità e questa è una conseguenza.

L’unico a rivendicare e promuovere la figura del Monaco Graziano, la cui presenza al Monastero de La Badia a Ficulle è certificata dalla storia, come i suoi natali, è stato il Circolo del Partito Democratico di Ficulle, con tutti i limiti di una promozione di parte.

Fin dall’inizio per la nostra iniziativa siamo stati redarguiti dall’Amministrazione comunale che pubblicamente ha rimarcato come la figura del Monaco Graziano fosse patrimonio di tutti i cittadini e che avrebbe intrapreso un’ulteriore opera di promozione e valorizzazione di questo personaggio così identificativo di Ficulle.

Ma come al solito alle parole non sono seguiti i fatti ed anche la mostra permanente sulle vita e le origini del Monaco ficullese fondatore del Diritto Canonico, ospitata al’interno della Pieve di Santa Maria, in questi anni è stata completamente ignorata.

L’augurio è che nei confronti dell’evento chiusino ci sia un reazione almeno uguale a quella che c’è stata nei confronti del Premio “il Monaco Graziano” promosso dal Circolo di Ficulle del Partito Democratico.

Siamo sempre convinti che tra niente e poco è meglio poco ed abbiamo fatto quello che potevamo.

E meno male, perché l’Amministrazione Comunale non ha fatto niente e si è fatta soffiare un altro pezzo del Patrimonio storico e culturale di Ficulle.

Facciamo appello ai nostri concittadini e corregionali, alle Associazioni e al Gruppo Storia che tanto impegno ha profuso nella ricerca su Graziano, vista l’incapacità e l’immobilità dell’Amministrazione pubblica, di aiutarci ad assumere le iniziative necessarie a restituire alla verità storica la figura di questo illustre nostro concittadino.

 

 

Riguardo a redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Appuntamento notturno in Piazza Grande a Montepulciano con l’avanguardia dei Blow Up. Concerti e opera al Cantiere Internazionale

Una lezione-concerto con giovani pianisti e tutor d’eccezione nel segno di Bach e il contemporaneo ...