PD Chiusi ” Il sindaco Bettollini e tutto il gruppo consiliare confermano la permanenza nel partito. Nelle prossime settimane l’elezione del nuovo segretario

(riceviamo e pubblichiamo) Ieri sera (mercoledì 13 novembre 2019) nella sede del Partito Democratico di Chiusi si è riunita l’assemblea degli iscritti alla quale ha partecipato anche il segretario provinciale Andrea Valenti e il responsabile provinciale organizzazione Stefano Paolucci. Durante l’assemblea il sindaco di Chiusi Juri Bettollini ha relazionato il risultato delle consultazioni effettuate e confermato, insieme a tutto il gruppo consiliare, la permanenza all’interno del Partito Democratico.

“Il mio percorso in politica – dichiara il sindaco di Chiusi Juri Bettollini – è iniziato per inseguire il sogno di cambiare la politica senza permettere che quest’ultima riuscisse a cambiarmi. Nel corso degli anni è stato bello combattere e condividere tante le battaglie a fianco di persone, che nel tempo sono diventate amiche nel segno della condivisione degli stessi valori. Oggi ripartiamo con la stessa passione e con nuova energia dallo stesso luogo, che ho sempre considerato e sempre chiamato casa. Di fronte abbiamo un percorso in salita perché saremo chiamati a contrastare le ondate del populismo e dell’odio, che a livello nazionale, ma anche nel nostro territorio, riecheggiano in modo allarmante. Saremo chiamati a confrontarci con noi stessi per essere in grado di tornare a parlare e a difendere i valori della sinistra riscoprendo la bellezza del confronto e del rispetto. In questo cammino troveremo nuovi compagni di viaggio e nuovi amici, che abbracceremo con forza e allo stesso tempo non ci dimenticheremo dei compagni con i quali tutto è iniziato e con i quali condividiamo ancora speranze e voglia di cambiamento.”

“Il Partito Democratico – dichiara la segreteria di Chiusi – è la nostra casa, una casa che abbiamo costruito insieme 12 anni fa per cambiare la politica italiana e metterci al servizio del nostro paese. La casa dei riformisti del centrosinistra italiano è questa, fuori dal PD ci sono solo velleità individualistiche e salti nel buio che indeboliscono il PD e, di conseguenza, aiutano la destra. In un momento complicato dividersi non serve, disorienta il nostro popolo e ci indebolisce. Le scissioni sono sempre sbagliate, anzitutto per chi le fa. Noi siamo nel Partito Democratico con orgoglio e determinazione, per contribuire alla sua crescita e per rilanciarlo. Orgoglio, perché il PD in provincia di Siena è fatto di tanti amministratori, militanti e iscritti che ogni giorno si prendono cura, in modo disinteressato, delle proprie comunità. Determinazione, perché siamo consapevoli che il PD vada cambiato, il nostro progetto politico può e deve essere rilanciato e per farlo serve l’aiuto di tutte e tutti. Noi ci siamo.”

Il Partito Democratico di Chiusi fa proprio l’appello del coordinamento provinciale e ribadisce la necessità di ricostruire un Partito inclusivo, che non favorisca ritorni al passato, ma che con coraggio rivolga lo sguardo verso il futuro. Unità di visione e di azione del Gruppo Consiliare, del Sindaco e della Giunta Comunale si traducono con la scelta di confermare la coalizione Partito Democratico e Partito Socialista Italiano. La fase conclusiva del mandato amministrativo dovrà essere portata avanti con determinazione e coraggio, portando avanti gli indirizzi del mandato elettorale in tema di opere pubbliche, sviluppo turistico-culturale e tenuta sociale e per realizzare tutto questo c’è bisogno del supporto di tutta la comunità del Partito Democratico, dei suoi iscritti e dei suoi elettori. Tensioni sociali e politiche possono essere combattute e superate soltanto con una ritrovata voglia di partecipazione, allargando la nostra azione a coloro che si riconoscono nei valori fondanti del Partito Democratico con la voglia di portare a servizio di tutti idee e contributi nuovi per ritrovare lo slancio necessario per fare un passo in avanti, anche trovando nuovi modi di fare politica. Il Partito Democratico dovrà essere pronto ad affrontare le prossime sfide elettorali che saranno determinanti per costruire la nostra visione del futuro del nostro Paese e della nostra Città. Durante l’assemblea hanno confermato la permanenza nel Partito Democratico anche i segretari dei circoli di Macciano (Ernesto Avenia), Montevenere (Doretta Rossi) e Montallese (Irene Vannuccini). Nelle prossime settimane la direzione del PD di Chiusi procederà alle elezioni del nuovo coordinatore comunale.

Partito Democratico di Chiusi

Riguardo a redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Chiusi. Lunedì 9 dicembre terza audizione generale inchiesta pubblica

(riceviamo e pubblichiamo) Si comunica che la terza audizione generale (audizione straordinaria rispetto al calendario ...