Pd Castiglione ” Congresso subito e il partito umbro sia retto dai territori e non dalle correnti” Una nota del Pd castiglionese sul dopo 4 marzo

La direzione dell’unione comunale di Castiglione del Lago, nel prendere in esame i risultati elettorali del 4 Marzo 2018, ha espresso un vivo ringraziamento ai segretari di circolo, agli amministratori, ai candidati, a tutti gli iscritti e simpatizzanti per l’impegno e l’attività svolta nella campagna elettorale.

La direzione ha preso atto delle dimissioni dei segretari nazionale e regionale, ritenuti atti dovuti conseguenti alla valutazione negativa espressa dai cittadini che, con il loro voto, hanno collocato il Partito Democratico in minoranza nella prossima legislatura.

I cittadini di Castiglione del Lago hanno in maggioranza riconfermato la fiducia nel PD, che resta il primo partito con il 35% di consensi. Con il nostro risultato abbiamo dato un contributo determinante a tutto il Trasimeno, l’unica area della Regione dove il PD si riconferma partito di maggioranza relativa, nonostante si siano registrati in 3 comuni consistenti flessioni.

La direzione condivide la scelta di organizzare in tempi rapidi un congresso che definisca finalmente l’identità del PD, del partito nuovo della sinistra che ha preso vita nel 2008, del suo modello organizzativo e sopratutto della partecipazione reale degli iscritti, prevedendo la loro consultazione obbligatoria sulle scelte strategiche.

Il PD di Castiglione del Lago esprime dissenso sugli intempestivi pronunciamenti, all’indomani del voto, di alcuni dirigenti nazionali che, a titolo personale, hanno proposto alleanze con il movimento 5 stelle o arroccamenti all’opposizione prima di un’attenta analisi politica negli organismi preposti, direzione ed assemblea nazionali.

La direzione comunale ritiene che in questa fase il PD deve collocarsi dove ha indicato il voto, all’opposizione. Appelli al senso di responsabilità non devono essere rivolti al PD, che l’ha sempre dimostrata, ma alle forze politiche che hanno ricevuto il consenso democratico degli elettori.

A seguito delle dimissioni del segretario e di tutta le segreteria, la direzione regionale dovrà insediare una reggenza per preparare il congresso.

Coerentemente con quanto dichiarato dall’organismo intercomunale il PD di Castiglione del Lago ritiene che la reggenza debba essere espressione dei territori, rappresentanti indicati dagli iscritti delle maggiori aree territoriali, e non di associazioni culturali o correnti.

Riteniamo che il Trasimeno, per il risultato elettorale e numero d’iscritti, abbia pieno titolo per chiedere di far parte della reggenza con un proprio rappresentante nominato dall’assemblea intercomunale.

 Pd Castiglione del Lago Direzione Comunale 12 Marzo 2018

Riguardo a redazione

5 commenti

  1. Sono molto contenta se si riuscisse a far passare due treni al giorno per la stazione di Chiusi ,io e so che sarebbe una ventata di opportunità anche per chi viaggia poco e una boccata d’ossigeno per l’economia per tutto il territorio ringrazio le persone che si stanno interessando per il problema ,invito Sidaci e. Chi. Ha. delle responsabilità di essere presenti e partecipare alla riuscita Anna Stefani

  2. luciano fiorani

    Assolutamente condivisibile quello che afferma il signor Orefice (che non conosco). “Di qua e di la dal fosso”, ovviamente, la situazione è identica.
    Quanto ai due treni alta velocità visti semplicisticamente come il toccasana della nostra emarginazione nei collegamenti ferroviari, fa un po’ ridere.
    Due treni veloci contro l’isolamento? E quali sarebbero le mete raggiungibili e in che orario?
    Insomma siamo, come al solito, alle suggestioni. I problemi accumulati sono ormai di tale portata che siamo ridotti ad affidarci ai detti della saggezza popolare, secondo cui, ogni meglio è meglio.
    Ma più in la non si va.

  3. Rodrigo

    La risalita del poggio fa ridere tutti ad esclusione dell’amministrazione stessa, un pulman elettrico sarebbe buona cosa, ma non soltanto per portare gente dal basso al centro, Batino dovrebbe fare uno studio anche delle frazioni e fare un pulmino che passi per esse in virtù alle esigenze, conosco persone che pagano 30 o 40 euro a colpo da Porto a Castiglione del lago perché devono fare una visita.

  4. Paolo Scattoni

    È una situazione del tutto paradossale. Invece di pensare un collegamento veloce da Perugia ad Arezzo e da Perugia a Chiusi nell’arco della giornata si spende una cifra incredibile. Parlo di collegamenti Perugia-Arezzo e Perugia-Chiusi perché da Arezzo e da Chiusi si potrebbero “agganciare” l’alta velocità. Un tempo si parlava di un collegamento Perugia Chiusi con un investimento minimo (la famosa proposta di Panettoni di alcuni anni fa) si sarebbe potuto avere un collegamento al di sotto dei 30 minuti.

  5. remo

    Non ci sono commenti per questa “cena”conviviale di personalita’ che dovrebbero andare a fare meno danni altrove ed invece ancora pontificano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Il Sindaco Scricciolo “Cari Pievesi…”. Una lettera su facebook. Una lettera comparsa sulla pagina facebook personale del sindaco e che dovrebbe essere contenut nel giornale cartaceo in distribuzione.

E ‘ nostra regola non attingere notizie od altro da fecebbok. In questo caso data ...