Panicalesi alla ribalta. Marco Boldrini giovane imprenditore di successo. Figlio d'arte, sta affermandosi in Olanda

Promoter e Testimonial enogastronomico nel mondo del territorio umbro e del Trasimeno in particolare. Ma chi è Marco Boldrini? E’ un soggetto carismatico e di bella presenza il panicalese Marco Boldrini. A soli 31 anni la sua vita è un mix affascinante di esperienze : solida formazione scolastica ( Laurea in Economia Marketing e Finanza alla prestigiosa LUISS di Roma con 110 e Lode) successi sportivi (eccellente nuotatore dorsista che ha partecipato ai Campionati italiani ) e grandi viaggi in tutto il mondo. Giovanissimo ha aperto e gestito attività commerciali in Italia, a Londra ed in Australia a Sidney e Melbourne. Marco è il talentuoso rampollo di una dinastia di Albergatori e Ristoratori e le sue grandi passioni non a caso sono il cibo, i vini e l’accoglienza. E’ cresciuto nel Ristorante di famiglia “Lillotatini” a Panicale (uno dei Ristoranti più prestigiosi dell’Umbria) dove ha seguito con attenzione i consigli della madre Patrizia ed anche lui è Sommelier.

Dal Febbraio 2016 ha creato ad Amsterdam il suo gioiellino “La Maschera del Lillotatini” con cucina tipicamente umbra e toscana classificatosi nel 2018 tra i primi 10 Ristoranti italiani in Olanda dalla guida Italian Magazine. I prodotti utilizzati arrivano rigorosamente dall’Umbria ed il format è quello del ristorante “Lillotatini” di Panicale.

La sintesi di questo background. delle sue esperienze e delle sue grandi passioni è diventata il suo mestiere. Marco è oggi non solo proprietario di attività ricettive ma è Promoter, Advisor e Formatore internazionale per imprenditori nel settore della ristorazione ed Enologia. I Corsi che organizza sono molto frequentati ed il successo è anche legato alla sua Tecnica di insegnamento dove le sue esperienze e gli aneddoti che lo riguardano affascinano sempre i partecipanti.

L’Umbria ed il territorio del Trasimeno sono la sua Musa ispiratrice vincente e dal canto suo Marco con professionalità e qualità contribuisce in modo importante (tra l’altro conta circa 13.000 followers su Instagram) alla promozione nel mondo della sua terra.

 

Riguardo a Gianni Fanfano

Un commento

  1. Fausto

    Speriamo che se ci sono state colpe o omissioni vengano accertate, e che eventuali sbagli non ricadano sulle spalle di tutti.
    Se c’è inquinamento il sistema deve essere bonificato, ma speriamo che non si adoperino soldi pubblici per risanare situazioni create da privati-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Città della Pieve. Il “Centro Dai” compie 10 anni. Qui si sconfigge la bulimia La struttura segue 200 pazienti l'anno. E molti guariscono

(Rassegna stampa. Dal Corriere dell’Umbria di Felice Fedeli). L’obesità si combatte con grandi margini di successi al centro ...