Panicale. M5Stelle risponde a Francesca Caproni M5Stelle Panicale " Oltre il comune senso del pudore...Oltre i confini del Comune di Panicale"

(Riceviamo e pubblichiamo) Siamo stati chiamati in causa dalla maggior esponente della “”Alias Lista Caproni”” “”a rinunciare a simboli e appartenenze per combattere la politica di sempre”” oltre che un appassionato invito a “”non essere di ostacolo al processo di cambiamento””.

Da parte nostra siamo disponibili a rinunciare a tutto tranne che al nostro comune senso del pudore, alla nostra dignita’, a quella del nostro movimento ma soprattutto a quella di chi condivide le nostre idee.

L’appello “”al cambiamento”” contro “”la politica di sempre”” viene da un soggetto che da 25 anni scorribanda lungo le rive del Nestore avendo sventolato, uno dopo l’altro, tutti i vessilli dei partiti dell’arco costituzionale. Sempre quello vincente. Oggi quello della Lega. Sono 25 anni che occupa lo scranno di Consigliere Comunale e ancora ha il coraggio di mettersi a disposizione “”davanti o dietro le quinte”” confermando l’intento di esserci comunque, per sempre.

Da parte nostra trova le porte chiuse, come nel 2014, blindate, semmai dovesse proporsi non solo “”davanti o dietro le quinte”” ma anche “”sopra o sotto le quinte”.

Ogni cinque anni, in prossimita’ della tornata elettorale, assistiamo al risveglio delle pulsioni di questo personaggio che senza pudore si ripresenta al cospetto dei cittadini di Panicale e della Valnestore, con comunicati stampa e volantini, dopo cinque anni di assordante silenzio e di inciuci. O meglio, di INCIUCI in assoluto SILENZIO.

Negli ultimi 25 anni non abbiamo mai assistito a comunicati stampa e tantomeno a volantini o manifesti che informano la CITTADINANZA di Panicale e della Valnestore sulle opportunita’ offerte dalla struttura diretta ed amministrata da questo personaggio che eroga circa 800.000 euro all’anno di fondi pubblici a fondo perduto nel nostro territorio. Negli ultimi 12 anni tutti i comuni del nostro comprensorio sono stati beneficiari di interventi da parte del GAL, tranne il Comune di Panicale ed il Comune di Piegaro.

A tal proposito ci riproponiamo di uscire a breve con un comunicato specifico sull’argomento.

I politici “”amici””, seppur avversari, risulta siano stati comunque bene informati e finanziati. Se poi i politici sono del PD e siedono nello stesso Consiglio Comunale di Panicale ci sono gli estremi per pensare ad un INCIUCIO.

Non appena si accede alla “”rete internet”” si nota che un emergente esponente del PD di Panicale, presente nel Consiglio Comunale , ha usufruito di un finanziamento dalla struttura diretta dal personaggio in questione per un importo pari a 25.000 euro di soldi pubblici nel settore turismo quando niente nel borgo fa pensare che il beneficiario sia impegnato nel turismo e nonostante nel suo blog dichiarava e prometteva “”di non aver chiesto mai niente e di non chiedere nulla….. ma solo di fare le cose per bene il cui obiettivo e’ il bene di tutti””.

Niente di personale si intende. Tantomeno mettiamo in discussione la legittimita’ della operazione.

Vogliamo solo stigmatizzare due aspetti.
Il primo che due Consiglieri Comunali dello stesso Comune, seppur da schieramenti diversi, avrebbero potuto realizzare un sodalizio per progetti a beneficio della stessa Amministrazione Comunale di Panicale e di conseguenza a beneficio di tutta la cittadinanza. In secondo luogo l’offesa per l’etica e per il comune senso del pudore con i quali vengono amministrati i fondi pubblici da questo personaggio politico, chiedendoci se e’ giusto non aver minimamente pubblicizzato ed informato in tutte le forme possibili ed immaginabili l’esistenza di questa ed altre opportunita’ a tutta la cittadinanza che loro rappresentano.
Il silenzio ha penalizzato tutti i cittadini che avrebbero potuto beneficiarne, ha discriminato i giovani, i diplomati e i laureati disoccupati del ns. Comune, le piccole aziende dove i titolari ed i dipendenti sono madri e padri di famiglia per non avergli dato l’opportunita’ di utilizzare strumenti per il loro futuro che l’Europa mette a disposizione per il ns. territorio

Viene da chiedersi come sarebbe oggi il nostro territorio e la Valnestore se certi personaggi non si fossero mai dati alla politica.

Da parte nostra quindi confermiamo la piena disponibilita’ a tutte le forme di sano associazionismo per promuovere e realizzare tutte le iniziative che possano migliorare le condizioni di vita del nostro territorio. E’ nostra intenzione diffondere a tutte le associazioni con tutti i mezzi a nostra disposizione le opportunita’ offerte dalle strutture Regionali per poter attingere risorse dai fondi europei destinati alla progettualita’ tesa allo sviluppo del nostro territorio.

In questo modo eviteremo che la disponibilita’ di certi fondi e di certe opportunita’ sia a totale discrezione di qualche burocrate e dei suoi amici, conoscenti e amici degli amici.
A tal proposito potremo fare conto sulla disponibilita’ dei referenti del nostro movimento eletti sia a livello Regionale, Nazionale ed Europeo.

Registriamo infine che in vista della prossima tornata elettorale sta nascendo un sodalizio politico tra lo stesso esponente della “”Alias Lista Caproni”” ed il referente politico della Lega del Comune di Piegaro. A tal proposito ci chiediamo quali siano i motivi e le pulsioni che possano cementare un sodalizio politico tra due personaggi cosi’ diversi per estrazione, etica e cultura ma soprattutto per il trascorso politico. Lo verificheremo direttamente dalla viva voce dei diretti interessati partecipando alla prossima assemblea pubblica del 15 Febbraio p.v. a Tavernelle.

Per saperne di piu’ basta semplicemente inviare una mail a info@m5spanicale.it

Movimento 5 Stelle Panicale

2

Riguardo a redazione

Un commento

  1. Fausto

    Speriamo che se ci sono state colpe o omissioni vengano accertate, e che eventuali sbagli non ricadano sulle spalle di tutti.
    Se c’è inquinamento il sistema deve essere bonificato, ma speriamo che non si adoperino soldi pubblici per risanare situazioni create da privati-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Castiglione. Elezioni. Cesare Scortichini “Una scelta difficile, ma libera” "Scelgo Francesca Traica per questo..."

(Riceviamo e pubblichiamo) Mai avrei immaginato, che un giorno avrei scelto di anteporre ai miei ...