Panicale. Caproni. “Verso M5Stelle di Panicale e chi si cela dietro. E’partita la querela” Una nota stampa della promotrice di "Uniti per Panicale"

 Continua la polemica a livello personale più che a livello politico a Panicale in vista delle elezioni del prossimo maggio. L’ultima presa di posizione è un comunicato stampa di Francesca Caproni promotrice della lista Uniti per Panicale, di cui pubblichiamo alcuni stralci.

“Da alcune settimane – esordisce Francesca Caproni – essendo ormai iniziata la campagna elettorale per le amministrative del prossimo mese di maggio, la sottoscritta è sottoposta ad una pesante diffamazione pubblica attraverso vari strumenti tra cui la diffusione capillare di lettere che vengono consegnate casa per casa a tutti i cittadini del Comune di Panicale su carta intestata e a firma del Movimento 5 stelle meetup di Panicale…”

“…Appare evidente- sostiene la Caproni in un altro passaggio – che i contenuti sono palesemente falsi e vanno molto al di là di quella che potrebbe essere una legittima critica. Voglio pertanto comunicare pubblicamente che ho provveduto ad esporre querela nei confronti del Movimento 5 stelle panicalese e del Consigliere Lido Ferraguzzi che risultano esserne i firmatari, anche se è mio convincimento non ne siano gli ispiratori….

“Voglio cogliere questa occasione – precisa la Caproni – per fare notare che il popolo dei simpatizzanti del Movimento 5 stelle di Panicale, è assolutamente molto lontano dall’attività del proprio meetup e condanna questi comportamenti, che avvantaggiano solo chi oggi male amministra la nostra città e sono da ostacolo a quel processo di cambiamento che la sottoscritta, insieme a tanti altri cittadini, oggi più che mai, sta cercando di portare avanti.”

“…Come ho già più volte detto – conclude Francesca Caproni nel suo comunicato stampa – vanto ottimi rapporti con il popolo dei simpatizzanti del M5S di Panicale con i quali ogni giorno condivido la necessità di cambiamento e la possibilità di costruire una lista civica ed un programma che possa essere vincente alle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio, alla quale molti hanno aderito.

Voglio infine ringraziare le tante persone che mi hanno espresso solidarietà in questi giorni per l’accaduto che, mentre da una parte è riprova della grande diffusione che ha avuto questa falsa comunicazione, dall’altra è anche testimonianza della vicinanza di molti cittadini che apprezzano lo sforzo che si sta facendo per cambiare questo triste modo di fare politica e di amministrare la nostra splendida cittadina.”

 

 

 

Riguardo a Gianni Fanfano

Un commento

  1. Fausto

    Speriamo che se ci sono state colpe o omissioni vengano accertate, e che eventuali sbagli non ricadano sulle spalle di tutti.
    Se c’è inquinamento il sistema deve essere bonificato, ma speriamo che non si adoperino soldi pubblici per risanare situazioni create da privati-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Carabinieri di Città della Pieve. In due giorni ritirate 4 patenti per guida in stato di ebbrezza Comunicato della Compagnia Carabinieri di Città della Pieve

(comunicato stampa) Sembra oramai dilagare il fenomeno di persone, soprattutto tra i più i giovani, ...