Paciano.“Caffè? Ti aspetto a Paciano”.

(Comunicato stampa)

Una iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale e dalla Pro Loco di Paciano, in collaborazione con i bar del paese (Bar Boldrini e il Baretto “La Sosta di Giano”) e tutti i cittadini che stanno già aderendo numerosi.

Si tratta di “Caffè? Ti aspetto a Paciano”, lanciata questa mattina nel piccolo borgo del Trasimeno. Ed altro non è che il “caffè sospeso” che la comunità di Paciano mette a disposizione di coloro che passano da quelle parti e si vogliono fermare per vedere il panorama dalla “terrazza naturale sul Lago Trasimeno”.

“Paciano – si legge in una nota del Comune – è da sempre un paese molto accogliente, una comunità aperta dove hanno deciso di vivere anche alcuni personaggi illustri, dove tante persone hanno deciso di trasferirsi dopo aver vissuto la propria vita in altre parti d’Italia o all’estero. Paciano è un paese di mille anime, molto attivo nel volontariato e nel quale ogni cittadino si adopera per il bene pubblico. Per questo è anche considerato uno dei Comuni più curati del territorio del Lago Trasimeno”.

“Il senso di appartenenza dei pacianesi è molto forte – spiegano ancora i promotori – e c’è un legame tra la popolazione che si sente coinvolta ogni qualvolta ve ne sia la necessità. Qui nessuno avverte il senso di solitudine e i cittadini si sentono all’interno di una grande famiglia allargata”.

Il caffè “omaggio della casa” è rivolto a tutti coloro che decidono di andare a mangiare a Paciano, recarvisi in vacanza, di vivere un periodo della loro vita lì o piuttosto di trascorrere alcune ore in compagnia di amici. Ma la libertà di “offerta” da parte dei pacianesi può essere rivolta a chiunque.

Unica richiesta: quella di condividere sui social network semplicemente con un “grazie”.

Riguardo a antoniodellaversana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Città della Pieve. Il sindaco Risini, la Lega, i problemi della zona.

Il Centro Destra ha vinto le ultime elezioni regionali in Umbria. Con circa 90.000 voti ...