Nominato il commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera. Ma è la sanità umbra che sembra commissariata dal Governo  La Giunta Regionale nomina il dottor Antonio Onnis commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera

Leggendo attentamente il comunicato dell’agenzia regionale e le parole del Vice presidente e dell’Assessore, si ha netta l’impressione che ad essere commissariata non è solo l’Azienda Ospedaliera Perugina, ma anche la sua sanità ed i suoi responsabili istituzionali. E dire che qualche mese fa era stato fatto un patto con le Marche per chiedere più autonomia al Governo.  (n.d.r)

(aun) La Giunta regionale dell’Umbria, presieduta dal vicepresidente Fabio Paparelli, ha nominato il dottor Antonio Onnis Commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera di Perugia: lo rendono noto il vicepresidente Paparelli e l’assessore alla Salute, Antonio Bartolini.

Attualmente il Dottor Onnis è direttore generale della prevenzione sanitaria all’Ats-Azienda Tutela Salute della Sardegna a Sassari; ha rilevanti esperienze nel settore sanitario maturate essenzialmente in funzioni di direzione e coordinamento di strutture organizzative complesse di Sardegna, Toscana e Lazio. È stato docente in percorsi formativi di livello universitario in ambiti attinenti al management e alla promozione della qualità del settore sanitario.

“La nomina del dottor Onnis a commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera di Perugia –  spiegano il vicepresidente Paparelli e l’assessore Bartolini –, rappresenta il frutto di una proficua collaborazione instauratasi tra il Ministero della Salute e Regione Umbria, in forza della lettera del Ministro Giulia Grillo del 13 aprile scorso”.

“Ringrazio il ministro Grillo – ha dichiarato il vicepresidente, Fabio Paparelli – per la disponibilità dimostrata nella stipula dell’accordo di collaborazione finalizzata a fornire assistenza tecnica e supporto al sistema sanitario regionale umbro e per la tempestività dell’indicazione del Dottor Onnis per la nomina del Commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera di Perugia”.

“Vogliamo ringraziare ancora il ministro per il quale sia io sia l’Assessore Bartolini rimaniamo a disposizione. L’accordo – ha concluso – potrebbe rappresentare un modello di sperimentazione di una collaborazione tra Ministero della Salute e Regione, per una futura fattiva e strutturata collaborazione”.

 

Riguardo a Gianni Fanfano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Carabinieri di Città della Pieve. In due giorni ritirate 4 patenti per guida in stato di ebbrezza Comunicato della Compagnia Carabinieri di Città della Pieve

(comunicato stampa) Sembra oramai dilagare il fenomeno di persone, soprattutto tra i più i giovani, ...