Montepulciano. Al Soprano Eva Mei il premio “Diritto alla Musica”.

(Comunicato stampa)

Sarà il soprano Eva Mei, autentica stella del canto lirico mondiale, ad essere insignita del premio Diritto alla Musica, nell’ambito del tradizionale Concerto di Natale promosso a Montepulciano da Associazione Amici dell’Istituto di Musica. Sabato 21 dicembre, alle ore 21.15, si tiene alla Chiesa del Ss. Nome di Gesù, l’evento che assegna il riconoscimento ideato da Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte e Comune di Montepulciano per celebrare la Festa della Toscana 2019, con il sostegno del Consiglio Regionale della Toscana. La cantante di Arezzo, acclamata nelle sale e nei teatri più prestigiosi del mondo, si aggiudica quindi la gratificazione riservata ai musicisti toscani che abbiano espresso valori civici attraverso la propria arte. Come si legge nelle motivazioni ufficiali, Eva Mei sarà premiata “per la sensibilità umana che caratterizza la sua espressione artistica, così da affermare una consapevolezza civica e culturale indirizzata alla più ampia e popolare promozione del linguaggio musicale”.

Recentemente protagonista una volta ancora al Teatro alla Scala di Milano, dove si esibisce regolarmente dal 1990 ottenendo successi unanimi, Eva Mei ha cantato nei maggiori palcoscenici: Royal Opera House e Covent Garden di Londra, Staatoper di Vienna, Festival di Salisburgo e ancora Tokyo, Berlino, oltre ai principali contesti d’Italia; ha collaborato con i più rilevanti direttori d’orchestra di epoca recente tra i quali Harnoncourt, Sawallisch, Claudio Abbado, Mehta, Muti, Barenboim, Maazel. Alle performance dal vivo, affianca numerose registrazioni discografiche e un’intensa attività didattica che la porta in tutto il mondo a divulgare la sua esperienza culturale.

La premiazione di Eva Mei s’inserisce in un concerto sinfonico cheapre la sua impaginazione natalizia con la Corale Poliziana diretta da Judy Diodato e la Corale Jacob Arcadelt condotta da Elisa Marroni e Barbara Valdambrini. In un’insolita ambientazione acustica, le formazioni vocali presenteranno una selezione di brani sacri eseguiti a cappella: O Sacrum Convivium di Molfino, En! Natus est Emmanuel di Praetorius e Gaudete, Christus est natus dalle Piae Cantiones di Anonimo; l’intervento del Coro di Voci Bianche dell’Istituto di Musica H. W. Henze guidato da Chiara Giorgi consentirà ai piccoli musicisti l’opportunità di confrontarsi una la dimensione concertistica. Sarà poi la bacchetta dal maestro Alessio Tiezzi a dirigere l’Orchestra Poliziana nella Sinfonia n. 45 di Franz Joseph Haydn, universalmente nota come Sinfonia degli addii perché durante l’adagio finale i musicisti a turno abbandonano la ribalta in un’atmosfera sempre più rarefatta. Segue il momento dedicato a Mozart con la sua Missa brevis in do maggiore KV 258, detta Spaur-messe, tra le composizioni meno frequentate del genio di Salisburgo, che annovera in questo caso la partecipazione di quattro voci soliste, ovvero Oksana Maltseva (soprano), Elisabetta Vuocolo (alto), Enkebatu (tenore), Jing Shuheng (basso); si tratta di cantanti provenienti da un progetto di alta formazione realizzato da una rete di soggetti culturali cui aderisce la Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte.

Riguardo a antoniodellaversana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Piegaro. Castello di Cibottola, Peltristo: “La Soprintendenza finalmente ci ha risposto”.

(Comunicato stampa)  “ Finalmente la Soprintendenza ci ha risposto “. Augusto Peltristo, Vice Commissario Lega ...