Montegabbione – Progetto per l’accoglienza dei profughi E' stato presentato dal capo di gabinetto della Prefettura e dal sindaco Roncella

Rassegna stampa, dal Corriere dell’Umbria . Alla presenza del capo di gabinetto della Prefettura di Temi, Emanuele D’Antico, è stato presentato alla cittadinanza l’avviso pubblico del Comune per l’individuazione di partner per la co-progettazione di forme di accoglienza di profughi nell’ambito dei progetti Sprar, sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati.

Nell’incontro sono state spiegate le modalità di accoglienza che lo Stato ha in essere, specificatamente per le cosiddette prima e seconda accoglienza. Nello specifico, il progetto è rivolto ad accogliere famiglie con bambini, per un totale di 10 persone. Il bando per l’individuazione del soggetto partner, appartenente al terzo settore, è aperto fino al 18 agosto e la commissione esaminatrice si riunirà il 22 agosto.

Si formerà una equipe multidisciplinare composta dal soggetto gestore e dal Comune, che avrà il compito di elaborare il progetto da spedire su un’ apposita piattaforma on line al ministero dell’Interno entro il 30 settembre. Le graduatorie saranno pubblicate dal Viminale dal primo gennaio.

“Con il progetto Sprar – sottolineano il sindaco Fabio Roncella e la vicesindaco Isabella Marchino – il Comune di Montegabbione entra nella rete, che in Umbria conta una quindicina di progetti, e diventa a pieno titolo partecipe di progetti di accoglienza umanitaria a misura di territorio. Il progetto che abbiamo intenzione di presentare al ministero è ambizioso, perché tende alla riconquista dell’autonomia delle persone che fuggono da situazioni di guerra o di persecuzione, cercando di fornire loro percorsi di inserimento socio-economico”. –

 

Riguardo a redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

A.L.I.Ce. di Città della Pieve ha ripreso l’attività di prevenzione Il programma delle attività di una associazione sempre attiva a Città della Pieve e nei dintorni.

Il 2 settembre, rispondendo alla richiesta dell’Associazione “Il Borgo” di Piegaro per la “VIII Giornata ...