Montegabbione.”Futuro Comune” propone alla lista esclusa forme di partecipazione all’attività del Comune Dopo l'esclusione per errori nella documentazione della lista avversaria.

A Montegabbione la lista “Futuro Comune” con il sindaco uscente Fabio Roncella confermato candidato sindaco si trova ad essere l’unica lista in competizione il 26 di Maggio. La lista avversaria è stata, infatti,  esclusa dagli organismi provinciali di controllo, per errori commessi nella presentazione della documentazione. Nel comunicato che pubblichiamo “Futuro Comune” si rivolge alla lista ed ai consiglieri esclusi per trovare comunque delle forme di partecipazione alla vita del Comune nei prossimi cinque anni. E’ un segnale di civiltà politica  e democratica da segnalare. 

“DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE

La definitiva esclusione dell’altra lista dalla competizione elettorale, che ci eravamo augurati non avvenisse, è invece ormai assodata.

Nei giorni scorsi molti cittadini, giustamente desiderosi di vedere una partecipazione democratica alla vita del paese il più possibile ampia, hanno auspicato iniziative che restituissero voce a chi, a causa di un errore nella predisposizione dei documenti per candidare la lista, l’ha invece fatalmente persa.

Escludendo soluzioni fantasiose, tipo un ritiro della candidatura della nostra lista, unica superstite, che condannerebbe tutti all’ignominia e soprattutto ai disagi di un commissariamento fino a maggio 2020, abbiamo studiato la seguente proposta:

1) verrà costituito, a cura della lista esclusa, un “GRUPPO DI OPPOSIZIONE EXTRACONSILIARE” (extraconsiliare, poiché la legge impedisce loro di avere seggi in Consiglio Comunale) di seguito indicato con GOE;

2) per tutta la durata della consiliatura, tutte le PROPOSTE DI DELIBERA verranno condivise con il GOE con debito anticipo, in modo del tutto analogo a quanto si fa, per obbligo di legge, con i Consiglieri eletti;

3) prima di ciascuna seduta di Consiglio Comunale si terrà insieme ai membri del GOE un “PRE-CONSIGLIO”, nel quale si risponderà alle domande, si raccoglieranno osservazioni, suggerimenti e critiche, VERBALIZZANDO tutto;

4) la maggioranza, come è giusto, si assumerà la responsabilità di volta in volta e caso per caso di recepire o meno correzioni o altro; in ogni caso, durante il CONSIGLIO COMUNALE verrà riferito tutto, dando lettura del Verbale del Pre-Cosiglio, che verrà formalmente acquisito agli Atti.

Questo meccanismo ricalca sostanzialmente gli strumenti che la legge mette a disposizione dei Consiglieri di opposizione regolarmente eletti, riconoscendo ai concittadini candidati nella lista esclusa analoghe prerogative e lo stesso ruolo CONSULTIVO e di VIGILANZA; restituire voce nella sede ufficiale del Consiglio a loro, e ai cittadini che in loro si riconoscono, va certo a beneficio di un pluralismo che non può che fare bene alla nostra comunità.

La proposta è stata illustrata durante un interessante e cordiale incontro tenutosi nel pomeriggio di ieri, venerdì 10, con il candidato Sindaco della lista esclusa, e crediamo sia già all’esame del suo gruppo. Restiamo in fiduciosa attesa di un loro riscontro.

 

Riguardo a Gianni Fanfano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Elezioni regionali. Fanfano “Ai nostri “frecciarossa” serve un’altra Umbria” Prime valutazioni sui primi passi verso l’appuntamento elettorale del 24 ottobre

C’è la data delle elezioni regionali anticipate. Anticipate a causa delle dimissioni della presidente della ...