Marini “Non mi sarei accettata se avessi subito un ricatto politico”

Questa la risposta della presidente Catiuscia Marini dopo le parole in conferenza stampa dell’ex assessore Barberini (N.d.R)

“Se avvertissi che per continuare a svolgere il mio ruolo – ha aggiunto – dovessi subire ricatti politici, per altro in una materia molto delicata come la sanità che amministra un miliardo e 700 milioni di euro, sarebbe meglio che me ne vada.
Nell’interesse dell’Umbria”.”Ho dovuto garantire prima di tutto alla sanità manager capaci, trasparenti, autonomi e soprattutto che non rispondevano a niente altro degli indirizzi della Giunta, gestionali e amministrativi e non legati a non meglio dichiarate fedeltà”.
“Il Pd ha la grande responsabilità di governare e di provare a creare le condizioni per ricomporre un quadro di grande responsabilità e serietà.
Sono molto serena dal punto di vista amministrativo. Non mi sarei accettata se avessi subito il ricatto politico”.

Riguardo a Gianni Fanfano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Chiusi. Sezioni elettorali spostate per garantire la sicurezza delle scuole.

(Comunicato stampa) In vista delle votazioni valide per elezioni regionali e per il referendum costituzionale ...