M5S Castiglione ” Più sicurezza e controllo” Presentata mozione per installare un sistema di riconoscimento targhe

Il problema dei furti in abitazioni e attività commerciali ma in generale la questione “sicurezza” è un tema molto importante e sentito dai cittadini del nostro comune che purtroppo devono fare i conti anche con una carenza di forze dell’ordine, carabinieri e vigili urbani, che sono sotto organico.

Non solo, i due sistemi di videosorveglianza attualmente in uso nel comune non sono collegati ad una centrale operativa, non effettuano letture automatiche di targhe e quindi non risultano ideali per il controllo del traffico, per la sicurezza contro reati, né come deterrente.

Considerando che le auto rubate sono spesso un mezzo per compiere ulteriori e più gravi reati come furti o rapine, il Movimento 5 Stelle di Castiglione del Lago ha presentato in consiglio comunale una mozione per adottare “Targa System”, il sistema di riconoscimento targhe utilizzato da oltre 350 comuni in Italia.

Il software funziona sia di giorno che di notte tramite un sistema di normale videosorveglianza fissa, anche preesistente, ed è in grado di leggere tutte le targhe di veicoli di passaggio. Il sistema, in collegamento con il Ministero dei Trasporti, legge la targa e segnala subito se il mezzo è rubato, se non è revisionato o se circola senza assicurazione obbligatoria. In questi casi il software allerta immediatamente tramite smartphone o tablet gli agenti delle forze dell’ordine più vicini garantendo un intervento coordinato e rapido.

L’attivazione di questo sistema permetterebbe anche di creare una rete di protezione condivisa con i comuni limitrofi che già lo hanno adottato come ad esempio Chiusi, Montepulciano, Panicale e via via con tutti gli altri che lo installeranno.

E’ giusto precisare che non si tratta di telelaser per controllare la velocità dei veicoli ma di apparecchi nati per intercettare solo quelli che costituiscono un potenziale pericolo per la circolazione, quali appunto i mezzi privi di assicurazione o revisione e i veicoli rubati.

I costi per l’installazione non sono elevati e una quota degli introiti delle sanzioni di questi gravi reati potrebbe essere investita in manutenzione della segnaletica e sistemazione del manto.

Giovedì 7 dicembre chiederemo a tutti i membri del consiglio comunale di votare favorevolmente alla nostra mozione per attivare al più presto questo strumento perché è importante che le forze dell’ordine locali siano dotate delle migliori strumentazioni per il controllo del territorio e per la sicurezza stradale.

Stefano Bistacchia e David Cerboni

Gruppo Movimento 5 Stelle C.Lago

Riguardo a redazione

3 commenti

  1. Sono molto contenta se si riuscisse a far passare due treni al giorno per la stazione di Chiusi ,io e so che sarebbe una ventata di opportunità anche per chi viaggia poco e una boccata d’ossigeno per l’economia per tutto il territorio ringrazio le persone che si stanno interessando per il problema ,invito Sidaci e. Chi. Ha. delle responsabilità di essere presenti e partecipare alla riuscita Anna Stefani

  2. luciano fiorani

    Assolutamente condivisibile quello che afferma il signor Orefice (che non conosco). “Di qua e di la dal fosso”, ovviamente, la situazione è identica.
    Quanto ai due treni alta velocità visti semplicisticamente come il toccasana della nostra emarginazione nei collegamenti ferroviari, fa un po’ ridere.
    Due treni veloci contro l’isolamento? E quali sarebbero le mete raggiungibili e in che orario?
    Insomma siamo, come al solito, alle suggestioni. I problemi accumulati sono ormai di tale portata che siamo ridotti ad affidarci ai detti della saggezza popolare, secondo cui, ogni meglio è meglio.
    Ma più in la non si va.

  3. Rodrigo

    La risalita del poggio fa ridere tutti ad esclusione dell’amministrazione stessa, un pulman elettrico sarebbe buona cosa, ma non soltanto per portare gente dal basso al centro, Batino dovrebbe fare uno studio anche delle frazioni e fare un pulmino che passi per esse in virtù alle esigenze, conosco persone che pagano 30 o 40 euro a colpo da Porto a Castiglione del lago perché devono fare una visita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

La “stretta via” del Pd di Batino, di Chiodini e degli altri sindaci Qualche riflessione a qualche giorno dall'elezione del segretario del PD del Trasimeno

Circa una settimana fa Sergio Batino è stato eletto segretario del PD del Trasimeno. In ...