La vincitrice del Premio Speciale Torino Film Festival del Concorso letterario Lingua Madre è Dunja Badnjevic. Una pievese d’adozione.  ll suo racconto, "Ricordi rubati", ha vinto il Premio Speciale Torino Film Festival

Dunja Badnjević, di origini croate, italiane e austriache, nasce a Belgrado nel 1945 e vive in Italia da più di cinquant’anni. Ha lavorato come redattrice e attualmente si occupa di traduzione e promozione della letteratura serba, croata e bosniaca. Ha tradotto per Adelphi, Guanda, Editori Riuniti, Bordeaux ed., Newton Compton e altre case editrici. Per la collana Meridiani della Mondadori ha curaro e tradotto Ivo Andric, Romanzi e racconti.

Con il suo primo libro, L’Isola nuda, edito da Bollati Boringhieri, ha ottenuto diversi premi nazionali.

ll suo racconto, Ricordi rubati, ha vinto il Premio Speciale Torino Film Festival della XIII edizione del Concorso letterario nazionale Lingua Madre, con la seguente motivazione: «Costruito in maniera secca ed essenziale, sa raccontare in poche pagine una storia complessa e animata da più personaggi, tutti con fisionomie ben definite. Ha ritmo, tempo, senso della narrazione. E non perde mai di vista il filo della memoria e delle radici, che rappresentano la base, intelligente e attuale, della storia.».

Natascia Orazi

Riguardo a redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Le opere “allo zafferano” di Gobbini ambasciatrici dell’Umbria in Versilia Parte dalla Toscana il tour artistico lungo la penisola del pittore pievese. L’inaugurazione il 30 luglio

(Cittadino e Provincia) Le opere allo zafferano di Gianfranco Gobbini escono dall’Umbria per diventare “ambasciatrici” ...