La Pievese blinda il secondo posto: a Mugnano finisce 2 a 2

Due punizioni perfette calciate da Sberna e Canuti spaventano la Trasimeno 92 che però reagisce entrambe le volte acciuffando il pari.
La Pievese si presenta a Mugnano con una lunghissima lista di indisponibili causa infortuni e squalifiche. Fabrizi schiera: Scarpelli; Mezzetti, Chiappini, Canuti, Tanci; Moretti, Zappaterreno, Sberna, Ercoli; Cacciamano, Lisa.

Pronti via e Sberna punisce i locali: punizione a giro sotto la traversa e la partita si mette nel migliore dei modi.

Dopo 5 minuti però la Trasimeno ’92 si riporta sotto sfruttando un calcio di rigore quantomeno dubbio: dal dischetto Boldrini non sbaglia e raggiunge Cacciamano in vetta alla classifica marcatori.

La partita non è di certo spettacolare. La palla viaggia mediamente ad un paio di metri da terra e non ci sono occasioni da goal: l’arbitro sventa l’unica palla goal fermando il Caccia davanti al portiere locale per un presunto fuorigioco.

Il secondo tempo inizia come il primo. Punizione per la Pievese, questa volta sulla palla si presenta Canuti, migliore in campo, che lascia partire un missile terra-aria che sbatte violentemente sulla traversa ed entra in porta.

DSC_0050

Il 2 a 1 però non dura molto perché i locali trovano il pareggio sempre da palla inattiva: cross basso in area ed è Battistoni che trova il goal che chiude la partita.

Il prosequio della gara non regala altre emozioni.

Il pareggio, giusto, consacra il secondo posto in campionato della Pievese.

Le altre 3 squadre che disputeranno i play-off dovrebbero essere quasi sicuramente Trasimeno ’92, Paciano e Sant’Arcangelo, tutte ferme a 50 punti ( 5 lunghezze dalla Pievese ).

Riguardo a Mattia Scricciolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Nel 2006. Lello Rossi “Umbria plurale nell’Italia Mediana”

“Umbria Contemporanea”, rivista di studi storici regionali, dedicò nel 2010, a Raffaele Rossi, un numero ...