Il Pd di Fabro contro lo stop all’aborto farmacologico deciso dalla giunta Tesei.

(comunicato stampa) Il Partito Democratico di Fabro condivide le posizioni dei consiglieri regionali del PD e si associa a quanti ritengono arbitraria, sbagliata, ideologica e dannosa per le donne, la decisione della Presidente Tesei e di tutta la sua Giunta di abrogare la delibera che permetteva l’aborto farmacologico in day hospital e a domicilio. Una scelta inaccettabile che va contro la scienza, contro il diritto ad una maternità sana e consapevole e che rischia di aprire conflitti per la piena attuazione della Legge 194 . Questo atto scellerato porta l’Umbria indietro negli anni, vanificando anni di lotta e di conquiste sul piano sociale, sanitario e di genere.

Il ricorso alla via farmacologica con la pillola Ru486 somministrata in ambiente ospedaliero e sempre dopo i controlli sullo stato di gestazione, garantisce alle donne sicurezza e riservatezza, ed è inoltre meno traumatica del ricovero, dell’intervento chirurgico e dal punto di vista psicologico. Il ritorno al ricovero obbligatorio porterà aggravio di costi per il sistema sanitario e andrà ad intasare ulteriormente gli ospedali in affanno in periodo coronavirus.

Contro la decisione della Giunta regionale, per la salute e la sicurezza dei cittadini, per l’autodeterminazione e la libertà delle donne, il Partito Democratico di Fabro si impegnerà con iniziative e mobilitazioni a livello locale e regionale.

Riguardo a redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

S.Quirico d’Orcia. “Riaperti gli Horti Leonini tra lo sgomento di cittadini e turisti”

(riceviamo e pubblichiamo) Un giardino storico cinquecentesco distrutto (vedi foto). Tagliati 40 lecci in buona ...