Il dottor Bartolini festeggia novant`anni solcando il Trasimeno Dal Corriere dell'Umbria  di Alice Guerrini

(Rassegna stampa dal Corriere dell’Umbria). Novant’anni e una grande passione per il Trasimeno e la vela. 11 protagonista di questa storia è Domenico Bartolini, nato il 20 febbraio del 1928 e che proprio oggi compie novant’anni. Un uo mo alto, atletico, assolutamente in ottima forma che da anni, tanti anni, naviga sulle acque del Trasimeno e non solo. Ma facciamo un passo indietro e capiamo chi è stato e chi è Domenico.

Nato a Montecerignone, in provincia di Pesaro-Urbino nel 1928, in realtà Domenico è umbro doc, questo per essere stato medico condotto per decenni a Città della Pieve. Lungo la sua vita però oltre al lavoro e alla famiglia, c’è sempre stata un’altra grande pas- sione che lo ha accompagnato: la vela. E gli amici del Club velico di Castiglione del Lago (che tra l’altro approfittano per fare a Domenico tantissimi auguri di compleanno a cui si aggiungono anche quelli del Corriere dell’Umbria} ancora non sanno bene quale sia la ricetta per arrivare a novant’anni così in forma. “Forse lo ha aiutato – dicono dal Club velico – oltre a magnanimi geni, anche la sua passione per la vela: Domenico continua infatti ad andare in barca, d’estate in Adriatico, con un Hying junior, e il resto dell’anno sul Trasimeno con un Meteor. Ma, se capita – continuano da Castiglione del Lago – disputa pure qualche regata di livello na zionale. Iscritto alla Fiv, socio, ovviamente anziano, del Club velico castiglionese, Domenico parteciperà a giugno a Rimini al 45esimo campionato italiano Classe Meteor, con un equipaggio di tutto rispetto (Bartolini-Ricchiardino-Saldni-Toppi) sommando tutti insieme all’indrca 315 primavere”. Ma la sua partecipazione a gare di questo tipo, non è certo episodica.

“Nella Classe Meteor – continuano dal club velico – Domenico Bartolini ha regalato infatti lo scorso anno a Passignano sul Trasimeno nell’edizione 44 sempre nel campionato italiano (vinto, per inciso, proprio da un equipaggio del club velico castiglionese) classificandosi 37esimo su 45 imbarca zioni, e nel 2012 a Castiglione del Lago, mentre nel 2007 ha partecipato al campionato italiano Classe Lightning”. Insomma tanta vela e tanta passione, e oggi più che mai, gli amici e sodali del club velico castiglionese, con cui esce in barca quasi ogni giovedì, si apprestano a festeggiarlo e ad augurargli ancora “buon vento”. La sua è quindi una vita passata ad aiutare gli altri come medico e a coltivare la passione per l’acqua e il vento. Per Domenico tante storie da raccontare e altrettante ancora da vivere. Ricordiamo che il club velico castiglionese che Domenico frequenta da anni, è una delle eccellenze del Trasimeno che accolgono ogni anno tantissimi appassionati e amanti del lago.

*titolo del Corriere Pievese

 

Riguardo a redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Sanità Trasimeno, Peltristo chiede un tavolo istituzionale con la Regione Nota del gruppo di minoranza dell’Unione dei Comuni del Trasimeno

(Comunicato stampa).  Chi la dura la vince. Il gruppo di minoranza dell’Unione dei Comuni del ...