Grido di allarme del Presidente di Federalbereghi Toscana, Daniele Barbetti

 Il presidente di Federalberghi Toscana Daniele Barbetti lancia l’allarme  per la situazione drammatica nella quale le imprese del comparto alberghiero versano   in questo inizio di anno. Secondo i dati ufficiali divulgati da Confcommercio, rispetto al 2019 c’è stata una flessione del 35% del fatturato già seriamente compromesso da un precedente periodo non proprio florido per le aziende ricettive. L’autunno 2021 si è presentato tutto sommato moderatamente promettente, tenendo conto della pandemia, ma la variante Omicron del virus ha determinato un’ondata di calo nelle prenotazioni relative alle feste natalizie da far precipitare ogni timida prospettiva ottimistica. Certamente nelle feste di Natale ci si aspetta quella boccata di ossigeno economico determinato dal “tutto esaurito”, invece l’esplosione della variante Omicron ha desertificato le presenze nelle attività ricettive.

Da qui l’allarme lanciato dal presidente Barbetti affinché il governo non indugi ulteriormente e metta subito in campo una serie di misure a sostegno delle imprese tra queste: proroga ammortizzatori sociali Covid, proroga credito di imposta per affitti e locazioni, sospensione IMU e nuovi ristori sostegni. Le aziende turistiche vivono ormai da anni una situazione insostenibile ma se ancora tardassero gli aiuti governativi molte aziende e moltissimi posti di lavoro sarebbero gravemente a rischio e una nazione come l’Italia dove  il turismo è voce importantissima nell’economia nazionale una situazione rischiosa come quella che si sta prospettando non se la può proprio permettere perchè determinerebbe una vera catastrofe nel mondo del lavoro e dell’economia italiana.

Nunzio Dell’Annunziata

 

Riguardo a redazione

Controlla anche

Ferrovie. Investimenti per l’Umbria. Quattro miliardi, compresi collegamenti viari. Trasimeno e Pievese dove siete?

(aun) Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane ha presentato il Piano Industriale 2022-2031 che prevede ...