Giulietto Chiesa a Città della Pieve ospite de “I venerdì della Biblioteca”

Sarà il giornalista Giulietto Chiesa l’ospite del prossimo appuntamento con “I Venerdì della Biblioteca: incontri con l’Autore” a Città della Pieve. Nella sua decennale attività di promozione della lettura, la Biblioteca Comunale pievese ha infatti ospitato molti importanti autori riscuotendo un grande successo di pubblico. Ed è proprio per soddisfare la sempre maggiore attenzione della sala verso  i temi dell’attualità e dell’inchiesta, narrata dalla viva voce dei protagonisti, nonché di tutte le espressioni letterarie che riguardano analisi sociali e descrivo il presente, che il prossimo 8 maggio alle ore 21.00 nella Sala Grande di Palazzo della Corgna a partecipare all’iniziativa sarà Giulietto Chiesa. Giornalista professionista tra i più noti, inviato speciale da Mosca per La Stampa e L’Unità oltre che per vari TG nazionali, è autore di numerosi saggi tra cui, ovviamente, molti sull’Unione Sovietica e sulla Russia. Esperto di politica internazionale, dal 2001 si è occupato principalmente di “globalizzazione” ricevendo nel 2002 il Premio Nazionale Cultura della Pace per la sua attività giornalistica. Negli ultimi anni ha tracciato una lucida e quanta mai spietata analisi della crisi attuale non solo a livello economico ma anche, e soprattutto, morale, sociale e politico. Appartengono a questo filone d’inchiesta “Invece della catastrofe”. “Perché costruire un’alternativa è ormai indispensabile” (Piemme, 2013) e “E’ arrivata la bufera” (Piemme, 2015) che contiene anche una ricostruzione della strage di Parigi alla redazione della rivista Charlie Hebdo. Di questo saggio e del contesto in cui ha preso vita ci parlerà personalmente l’Autore intervistato da Dunja Badnjevic Bonchio.

Ufficio Comunicazione del Comune di Città della Pieve

Riguardo a Amministrazione Comunale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Montepulciano. Il Cantiere Internazionale d’Arte si farà

Spettacoli dal vivo tra Scienza Arte Utopie, dal 23 luglio al 2 agosto 2020