Edilizia scolastica – Al Trasimeno la ripresa sarà regolare. A norma gli istituti superiori di Città della Pieve e Castiglione dopo gli interventi di miglioramento e adeguamento.

(Comunicato stampa)

Sarà regolare l’avvio dell’anno scolastico presso gli istituti superiori dell’area del Trasimeno.

Gli edifici di Città della Pieve, dove insistono i Licei scientifico e musicale e l’Istituto professionale, e di Castiglione del Lago (Istituto superiore “Rosselli-Rasetti”) risultano a norma e pronti ad accogliere la popolazione studentesca il prossimo 14 settembre.

Presso queste strutture la Provincia di Perugia, secondo quanto riferiscono i tecnici, non ha avuto la necessità di effettuare particolari interventi di messa in sicurezza in vista della riapertura, ad eccezione dell’Istituto castiglionese, dove entro questa settimana verranno portate a compimento piccole opere sui tramezzi e sull’impiantistica.

Le novità che tuttavia gli studenti del Trasimeno troveranno al loro ritorno in classe sono legate ai lavori di miglioramenti energetico, sismico e adeguamento alla sicurezza già previsti nei mesi precedenti la pandemia ed effettuati nel corso dell’estate.

In particolare, la sede del Liceo scientifico “Calvino” è stata oggetto di un’opera di miglioramento energetico, consistente fondamentalmente nella sostituzione degli infissi e della attuale caldaia. Si tratta di un investimento che sfiora i 700.000 euro (finanziato attraverso fondi Por Fesr) finalizzato al contenimento dei consumi e al miglioramento delle prestazioni energetiche dell’edificio.

Chiuso la scorsa settimana il cantiere presso la sede dell’Istituto professionale pievese per l’adeguamento alla sicurezza. Si tratta di un progetto del valore di 175.000 euro finanziato con risorse ministeriali provenienti del Miur.

A Castiglione del Lago sono invece terminati da pochi giorni i lavori presso l’Istituto superiore “Rosselli-Rasetti”, dove è stato realizzato un collegamento tra la sede dell’Istituto tecnico e quella del Professionale. Con quest’opera si va ad eliminare il transito pedonale degli studenti attraverso il parcheggio dell’Ufficio postale. Si tratta di un intervento di 60.000 euro finanziato con risorse provenienti dai fondi per la sicurezza destinati alle Province a valere sulla Legge di bilancio 2019.

Ultima novità riguarda l’Ite castiglionese dove a breve si procederà ad effettuare la sostituzione degli infissi, grazie ad un finanziamento pari a 55.000 euro a valere sul Decreto legge di aprile per l’adeguamento alle misure anticovid.

Riguardo a antoniodellaversana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Chianciano Terme. Sospensione attività didattiche e sportive extrascolastiche. Questa mattina il Comune emette le ordinanze di sospensione fino al 4 ottobre 2020.

(Comunicato stampa) L’Amministrazione comunale di Chianciano Terme, sulla base della situazione sanitaria in corso dovuta ...