Eccellenza. Il sabato è stato dei ladri. La domenica del Lama e del Foligno. Il "Punto" sull'Eccellenza di Alvaro Bittarello

Anche la quinta giornata del campionato di Eccellenza Umbra,passa agli archivi,e sono due i fatti principali che hanno caratterizzato questa domenica.Il primo è quello che il Lama centra, a Narni,la quinta vittoria consecutiva e rimane in testa al campionato a punteggio pieno, aspettando domenica prossima la “corrazzata” Foligno per un grande scontro al vertice,(al momento sono due i punti che dividono le due squadre). Un Foligno sempre più incontenibile, infatti dopo le nove reti segnate al malcapitato Pontevallecceppi nella passata giornata, si ripete in casa, infliggendo un pesante 7 a 0 alla malcapitata Ducato.

Al terzo posto, ma già con 5 punti di distacco, si piazzano Ellera e Spoleto, entrambe vittoriose in casa, la prima sul fanalino di coda AssisiSubasio (alla quale non è valso per adesso il cambio di allenatore), la seconda regolando di  misura (2 a 1)il MassaMartana.

Il secondo purtroppo è una notizia di cronaca nera, infatti sabato in uno dei due anticipi che vedevano di fronte SanSisto-Pontevecchio, dei ladri nel corso dello svolgimento del primo tempo della partita, si sono introdotti negli spogliatoi, hanno forzato la porta di quello della Pontevecchio,e si sono impossessati ,di portafogli, orologi, telefoni e tutto quello di valore che potevano trovare. Alla fine del primo tempo, i giocatori della Pontevecchio, rientrando nel proprio spogliatoio,di fronte a quello scempio, non se la sono sentita di ritornare in campo. Ora è tutto nelle mani della giustizia sportiva, speriamo che il buonsenso prevalga, e che oltre al danno subito, non si aggiunga, per i ponteggiani, anche la beffa della perdita della partita a tavolino.

Tornando al calcio giocato, il Sansepolcro si rifà con gli interessi del passo falso della settimana precedente e passa con scioltezza ad Orvieto, causandone anche la crisi tecnica, con le dimissioni di mister Zampagna, mentre l’Angelana si fa imporre il pari casalingo dal Pontevallecceppi.

La Pievese alla seconda trasferta consecutiva pareggia 2 a 2 in quel di Castel del Piano, allenato dall’ex Abenante. Ma il rammarico è alto, infatti la Pievese non riesce nel secondo tempo pur trovandosi in superiorità numerica, per l’espulsione di un giocatore del Castel del Piano, a contenere il ritorno dei locali, e alla fine porta a casa un punto ,con il solito dilemma se si è trattato del bicchiere mezzopieno o mezzovuoto. Da sottolineare anche che con quello di ieri, sono già ben 4 i rigori fischiati contr i bincocelesti e gli ultimi due (Subasio e CasteldelPiano),sono stati veramente scandalosi. Domenica prossima, a Città della Pieve, arriva l’Ellera, una partita molto difficile, e così vi aspettiamo numerosi per sostenerci!!

Alvaro Bittarello

 

Riguardo a redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

La Pievese piega l’Assisi Subasio dei rigori. Trasimeno e Tavernelle ko. Alla Castiglionese il derby con il Marra San Feliciano.

Prima vittoria in Eccellenza della Pievese. A farne le spese un modesto Assisi Subasio che ...