Confcommercio e Federalberghi “Al Trasimeno 380 strutture ricettive “fantasma” Denuncia delle organizzazioni di categoria contro il sommerso

(Ansa) Secondo Confcommercio e Federalberghi Umbria sono oltre 380 le “strutture ricettive fantasma” negli otto comuni dell’area del Trasimeno.

In base ai dati forniti dalle organizzazioni, 620 tra appartamenti privati locati a uso turistico, bad and breakfast, affittacamere, al netto degli alberghi, che si promuovono sul web, solo tenendo conto dei dati emersi dal portale Airbnb.

Al 31 marzo 2018, però, l’elenco ufficiale della Regione ne censiva “appena 240” – sostengono Confcommercio e Federalberghi – tra Castiglione del Lago, Città della Pieve, Magione, Paciano, Panicale, Passignano, Piegaro e Tuoro.

“Anche nel territorio del Trasimeno, dunque – hanno sottolineato in una nota -, il sommerso turistico è un fenomeno particolarmente esteso. Più che opportuni, dunque, i controlli che in questi giorni sta eseguendo la guardia di finanza, ma molto di più i Comuni potrebbero fare”.

 

Riguardo a redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Elezioni regionali. Cna: “Candidati competenti, anzi eccellenti”

Soddisfazione per l’esito del primo confronto pubblico tra i due principali candidati alla Presidenza della Giunta regionale organizzato dall’associazione artigiana