Comune di Chiusi “Tariffe congelate da oltre 7 anni” "le politiche fiscali e tariffarie sono dalla parte del cittadino"

(Comunicato stampa)Uno dei capitoli più importanti del bilancio di previsione 2019, approvato recentemente dal consiglio comunale della Città di Chiusi, riguarda tutto ciò che può essere annoverato tra le politiche fiscali e tariffarie. A questo proposito importante è stata la conferma dell’eliminazione dell’IMU agricola (meno 24 mila euro di gettito calcolato) così come lo sconto del 50% per il secondo immobile di proprietà concesso al figlio. Oltre a questo è stata confermato il congelamento di tutte le tariffe per i servizi a domanda nonché il mantenimento dell’addizionale IRPEF con l’esenzione per tutti i redditi inferiori a 10 mila euro. Anche per quanto riguarda il servizio di smaltimento rifiuti (TARI) è volontà dell’amministrazione di mantenere inalterate le tariffe, il quadro economico e le agevolazioni per le famiglie e, quindi, la riduzione, per le utenze domestiche, della parte fissa e della parte variabile, fino al 30%. Anche sul fronte del turismo e in particolare per quanto riguarda la tassa di soggiorno, le tariffe non cambieranno.

“Siamo veramente soddisfatti – dichiara il sindaco di Chiusi Juri Bettollini – di avere un bilancio che ci permette di mantenere inalterate le tariffe dei servizi a domanda per i nostri cittadini. Questo è un capitolo molto importante oggetto anche di approfondimento con le associazioni e con i sindacati perchè determina il bilancio quotidiano delle nostre famiglie. Tutte le tariffe sono ferme da oltre sette anni per una chiara volontà amministrativa e politica che è quella di non gravare sulle tasche dei cittadini. Alcuni traguardi raggiunti, come ad esempio il soggiorno marino o il mantenimento della tassa di soggiorno, sembrano poca cosa, ma in realtà rappresentano un grande segnale di qualità della vita e di accoglienza. Accanto a questo è fondamentale portare avanti la battaglia per abbassare il costo dello smaltimento rifiuti a livello provinciale anche per dare la giusta soddisfazione a tutti quei cittadini virtuosi che rispettano le norme della raccolta differenziata e che, nella nostra città, hanno portato a risultati straordinari di oltre l’80%. Per tutto questo riteniamo che, ancora una volta, il bilancio di previsione del nostro Comune abbia la capacità di guardare con lungimiranza al futuro restando sempre dalla parte del cittadino.”

Ufficio Comunicazione Comune di Chiusi

Riguardo a Gianni Fanfano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

In testa nulla di nuovo. In coda che emozioni! Il "Punto sull'Eccellenza" di Alvaro Bittarello

Siamo ormai giunti alla fase finale di questo campionato di Eccellenza, e ora a solo ...