Città della Pieve – Rifiuti, linea dura dell’Amministrazione Risini. “Tolleranza zero per chi non rispetta le regole e multe fino a 3.000 euro”.

(Cittadino e Provincia)

“In barba agli avvisi, al decoro, alle leggi, alle disposizioni regolamentari, al rispetto per gli altri concittadini, per l’ambiente e per le giovani generazioni, vi sono “campioni di inciviltà” che continuano ad abbandonare e gestire i propri rifiuti in maniera impropria e totalmente ingiustificabile e l’Amministrazione Comunale, per contrastarli, è già partita con la linea dura. Tolleranza zero, controlli serratissimi e multe fino a €3.000”.

E’ quanto annuncia l’Amministrazione comunale di Città della Pieve per la quale “non vi sono più giustificazioni plausibili per non conferire correttamente i rifiuti”. “Abbiamo il servizio porta a porta (Organico – Carta/Cartone/Tetra Pak – Plastica – Rifiuto Residuo) e 2 Riciclerie perfettamente operative, oltre alle tre isole ecologiche (San Pietro-Sant’Agostino-via Frà Bartolomeo da Castel della Pieve) ad uso esclusivo degli operatori economici e delle utenze stagionali autorizzati dal Comune”, fa osservare l’Ente in una nota pubblicata sulla propria pagina Facebook.

“L’abbandono di rifiuti e la mancata correttezza della raccolta differenziata – scrive l’Amministrazione guidata dal sindaco Fausto Risini – oltre a gravare pesantemente anche sulle tasche dei cittadini onesti e virtuosi, mette a rischio la salute della collettività minacciando l’ambiente ed i suoi servizi eco-sistemici. Diverse volte il Sindaco ha rinnovato il suo appello ad un impegno maggiore sulla gestione dei rifiuti, anche in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, il 5 giugno scorso, in cui riportava i dati del primo trimestre (60,38%, percentuale che andava già raggiunta nel 2016) e l’obiettivo del 72,3% da raggiungere entro fine anno 2020, onde evitare di ritrovarsi con la tassa nuovamente aumentata”.

Ma in barba a tutto, come detto, vi è ancora chi continua ad abbandonare rifiuti in maniera impropria. Da qui i provvedimenti del Comune.

“L’Amministrazione comunale – si fa ancora notare – dispone dei monitoraggi dei conferimenti porta a porta di ogni singola utenza, forniti dagli operatori della T.S.A. che registrano ogni svuotamento, per cui è possibile rilevare chi non ha mai conferito o chi conferisce in modo irregolare, attivando gli opportuni accertamenti. Consigliamo a tutti i cittadini di scaricare “TSAPP”, l’app messa a disposizione da T.S.A. per avere informazioni e indicazioni utili ed immediate sulla differenziata e sui servizi attivi a Città della Pieve oppure di telefonare allo 075 847721 (Trasimeno Servizi Ambientali) o visitare il sito web http://www.tsaweb.it/”.

Riguardo a antoniodellaversana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Attenzione sulla sicurezza e controllo del territorio del Trasimeno. Lo chiede Peltristo all’Unione dei Comuni.

(Comunicato stampa) “Attenzione sulla sicurezza e controllo del territorio del Trasimeno”. E’ quanto chiede Augusto ...