Città della Pieve. Nominata la giunta Risini. Lucia Fatichenti vice sindaco. Primo consiglio comunale di insediamento. Nominate le commissioni istituzionali.

Si è svolta nel pomeriggio di oggi, la prima riunione del Consiglio Comunale di Città della Pieve, eletto con le lezioni del 26 di maggio. Dopo avere svolto tutti i preliminari di rito relativi alla verifica della eleggibilità del sindaco e dei consiglieri, il nuovo sindaco ha giurato secondo la formula prevista dalla Costituzione e poi ha dato lettura dei componenti della nuova giunta con le relative deleghe.

Vice dindaco è stata eletta Lucia Fatichenti che ha anche avuto le deleghe per quanto riguarda il commercio, il turismo e le attività produttive. A Luca Marchegiani sono state assegnate le deleghe per la cultura. A Lorenzo Castelletti quelle dei lavori pubblici, dell’urbanistica e dell’ambiente. A Michela Nocentini scuola e servizi sociali. Il sindaco si è riservato anche le competenze su sport, bilancio, personale ed attività industriali.

I rispettivi gruppi consiliari hanno poi indicato i loro capigruppo. Per la maggioranza sarà Andrea Parretti, mentre per la minoranza sarà Simona Fabbrizzi.

Si è passati poi alla lettura delle dichiarazioni programmatiche, dove in sostanza sono stati ribaditi i temi principali del programma presentato nel corso della campagna elettorale.

Una sottolineatura ed un aggiornamento c’è stato sul tema “ospedale” quando Risini ha ribadito la linea che era contenuta nel programma e cioè primo punto richiesta di un ospedale di area disagiata con pronto soccorso come previsto dalla legge, in continuità con l’azione dei ricorsi al TAR fatti dal Comune di Montegabbione e dal Comitato Cittadino per la Salute, e in seconda istanza la riapertura della possibilità di realizzare un ospedale unico nell’area del Trasimeno Pievese, da inserire nel nuovo piano sanitario regionale e all’interno dei nuovo finanziamenti stanziati dal governo per la Regione Umbria.

Giovedì 13 su questi temi ci sarà l’incontro al Ministero della Salute promosso dall’onorevole Luca Briziarelli.

Un aggiornamento è stato fatto anche sul tema del turismo. Risini ha ricordato la sua partecipazione alla festa per l’arrivo del primo Frecciarossa a Chiusi di ieri ed ha detto che il comune di Città della Pieve ha tutta l’intenzione di unirsi e di integrarsi al progetto di incoming che è stato messo a punto dalla Toscana e dai comuni confinanti per sfruttare questa importante opportunità e per supportare il successo dell’iniziativa che non ha finanziamenti, ma che si sostiene solo sul mercato.

 

 

Riguardo a Gianni Fanfano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Carabinieri di Città della Pieve. In due giorni ritirate 4 patenti per guida in stato di ebbrezza Comunicato della Compagnia Carabinieri di Città della Pieve

(comunicato stampa) Sembra oramai dilagare il fenomeno di persone, soprattutto tra i più i giovani, ...