Città della Pieve in grande evidenza ad ArtePadova con Gianfranco Gobbini. Espone le sue opere dal 16 al 19 Novembre ad ArtePadova.

Pievese doc e pittore ormai apprezzatissimo Gianfranco Gobbini espone le sue opere dal 16 al 19 Novembre ad ArtePadova.

Nella tavolozza dei suoi colori spicca il giallo, simbolo di solarità e di energia, da Gianfranco Gobbini è impreziosito e reso del tutto originale dall’uso dello zafferano, l’oro di Città della Pieve.

giallo come l’oro

Nel corso della propria ricerca Gobbini si sofferma spesso sul colore giallo. Molte delle sue opere hanno come protagonista questo pigmento, in alcuni casi steso in forma compatta, altre attraverso dialoghi informali con colori opposti o semplicemente diverse tonalità.

Nella scala cromatica il giallo occupa la posizione immediatamente successiva al bianco e simboleggia l’energia del sole. Non a caso in Cina è simbolo di saggezza.

Questa naturale tendenza al giallo ha trovato oggi una nuova forma di espressione, sfruttando un elemento naturale che l’artista reperisce nel proprio territorio: lo zafferano. Da sempre, infatti, i colori si sono ottenuti attraverso elementi naturali di origine vegetale, animale o minerale. Non è dunque inusuale sfruttare uno di essi per ricavare una specifica pigmentazione. Da ricordare, a proposito, l’uso che nell’antica Persia si faceva dello zafferano, derivando il suo nome proprio dal persiano “safra”, cioè “il giallo”, rimandando al tema dell’oro, della luce e quindi della saggezza, e per questo utilizzato in alcune funzioni sacre. Anche gli abiti dei monaci buddisti, non a caso, erano anticamente tinti con lo zafferano ed anche lo storico Plinio ricorda come i Fenici si servissero dello zafferano per dipingere le loro stoffe.

Una tradizione che affonda le proprie radici nel tempo e che Gobbini recupera realizzando una serie di opere dove il colore giallo è esclusivamente ricavato attraverso lo zafferano. Da qui emergono le variegate cangianze cromatiche dall’arancio al giallo oro, a seconda della diluizione, ma sempre alternate alla consueta pittura informale che contraddistingue il pittore. Emerge la forma ancestrale e reinterpretata del fiore, talvolta assumendo conformazioni estranee alla sua stessa natura. È piuttosto l’energia che ne deriva, il potere evocativo cui vuol giungere Gobbini, in parte omaggiando qualcosa che appartiene alla propria tradizione territoriale, ma soprattutto esaltando il valore cromatico di questa sostanza rara e pregiata, considerata alla stregua dell’oro nell’ambito culinario per la difficoltà di reperimento ed il conseguente alto costo. Dunque una preziosità materiale e immateriale, perfetta per esprimere ancora una volta ai massimi livelli il mistero di una pittura che affida al colore il compito di raccontare la nostra storia e le nostre tradizioni.

Dr. Andrea Baffoni

 

Gianfranco Gobbini è nato nel 1953 a Città della Pieve. Segue da autodidatta la strada della pittura dimostrando, fin dall’età di tredici anni, un’innata propensione artistica verso il disegno e il colore. Con il tempo ha maturato una pittura astratta che deriva dalla profonda osservazione della natura.

Abbandona gradualmente i soggetti paesaggistici per concentrarsi sul valore del colore puro, trascendendo la natura attraverso l’essenza dei suoi contenuti e abbandonando il ricorso alla rappresentazione.

Il colore ci parla. Il colore è l’arte di Gianfranco Gobbini, pittore astratto che costruisce l’architettura dei propri dipinti attraverso complesse stratificazioni cromatiche.

Omaggio allo zafferano di Città della Pieve, una tradizione che affonda le proprie radici nel tempo e che Gobbini recupera con una serie di opere realizzate utilizzando zafferano.

Presente in numerose mostre si ricordano: “News Art Umbria”, Bevagna, 5-9 Novembre 2014; “PassKey Art Festival, Montepulciano, 29 Settembre – 5 Ottobre 2014; “Open Space Art”, in occasione di Orizzonti, Festival delle nuove creazioni nelle arti performative, Chiusi, 1-10 Agosto 2014; “Giornata Mondiale Dell’Acqua” Castiglione del Lago, 21-22 Marzo 2015; Mostra Personale “colori d’evocazione” Città della Pieve 28 Marzo – 19 Aprile 2015; “Open Space Art” in occasione di Orizzonti Festival delle nuove creazioni nelle arti performative Chiusi 31 Luglio – 9 Agosto 2015; “Allegorie fra le nuvole” Città di Corciano 12 Settembre – 4 Ottobre 2015; “Spazio espositivo centro etrusco” Chiusi 4 Dicembre – 10 Gennaio 2016; “Double Art” Città di Poggibonsi 10 Dicembre – 10 Gennaio 2016; “Double Art” Siena 27 Dicembre – 31 Gennaio 2016; “Mille e una Donna” Città della Pieve 7 – 17 Marzo; “Abissi di colore” Denzlingen Freiburg (Germania) 1 – 8 Maggio 2016; “Alterità condivise” Montepulciano 4 Settembre – 2 Ottobre 2016; “Calici d’Arte” Città della Pieve 29 – 30 Dicembre 2016; “Premio Biennale Nazionale di Pittura” Foiano della Chiana 05 – 26 Febbraio 2017; “Arte Genova”, Galleria e studio di arte contemporanea, Sabrina Falzone Milano, Mostra Mercato D’arte Moderna e Contemporanea 17 – 20 Febbraio 2017; “Associazione Culturale Liberamente” concorso di arte e artisti contemporanei Roma;

“Mostra Nazionale Antiquariato” 40° edizione, Le Antiche Scuderie della Fondazione Amleto Bertoni (ex Caserma Musso) Saluzzo 4 – 7 Maggio, 11 – 14 Maggio 2017;

Galleria e studio di Arte contemporanea Sabrina Falzone Milano ha esposto alla Fiera Internazionale di Arte Contemporanea Parigi 9-11 Giugno 2017, Palazzo del Louvre presso la Sala del Carrousel;

Galleria la Chimera, Arezzo, “Artisti allo specchio” collettiva di arte contemporanea Palazzo Chianini Vincenzi 30 Settembre 12 Novembre 2017; “Le Voci Dentro” Fantauzzi Home Design Trevi 14 Ottobre – 31 Gennaio 2018; “Arte Padova” Mostra Mercato di Arte Moderna e Contemporanea 10 – 13 Novembre 2017; Galleria Assisinarte, Assisi mostra collettiva 01 – 10 Dicembre 2017;

Galleria Assisinarte, mostra collettiva d’Arte Internazionale spazio espositivo Palazzo Franchi, Assisi 23 Dicembre 2017 – 06 Gennaio 2018; “Fiera D’Arte Moderna e Contemporanea 14 edizione” Bergamo 13 – 15 Gennaio 2018; “Arte Genova” 14° Mostra Mercato D’Arte Moderna e Contemporanea 16 – 19 Febbraio 2018; Mostra Personale “Abissi di colore” “Omaggio allo zafferano di Città della Pieve” Spazio espositivo Santa Maria della Misericordia, Perugia, 21 Aprile – 6 Maggio 2018; “Art Expo Sition” Assisinarte mostra collettiva Palazzo Franchi, Assisi 18 Maggio – 30 Giugno 2018; Infiorata di S. Luigi Gonzaga “Omaggio allo zafferano di Città della Pieve” 22-23-24 Giugno 2018; “Oro zafferano” omaggio alla mia terra, mostra personale Galleria Lazzaro Forte dei Marmi 30 Luglio 12 Agosto 2018; “Arte Padova” Mostra Mercato di Arte Moderna e Contemporanea 14 – 19 Novembre 2018; “Italians in Berlin” mostra collettiva Galleria Lacke & Farben Berlino 24 Novembre 2018 – 3 Gennaio 2

Riguardo a redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Città della Pieve. Il “Centro Dai” compie 10 anni. Qui si sconfigge la bulimia La struttura segue 200 pazienti l'anno. E molti guariscono

(Rassegna stampa. Dal Corriere dell’Umbria di Felice Fedeli). L’obesità si combatte con grandi margini di successi al centro ...