Città della Pieve. Briziarelli (Lega), risponde sul Primo Soccorso “Lavoriamo alle soluzioni senza allarmismi”

(riceviamo e pubblichiamo)

“In queste ore assistiamo all’ennesima comunicazione sulla stampa e attraverso post sui social che segnalano ipotetiche future interruzioni del servizio presso il punto di primo soccorso a Città della Pieve, a causa delle carenze di personale.  Un atteggiamento che va avanti ormai da un paio di settimane e che viene puntualmente smentito dai fatti. Tanto che l’interruzione di cui in queste ore si torna a parlare, era stata annunciata per il primo agosto, ma è sotto gli occhi di tutti che ciò non sia avvenuto grazie all’impegno e all’interessamento dei vari soggetti sia amministrativi che politici a tutti i livelli, senza però che gli autori dell’annuncio si siano nemmeno presi la briga di scusarsi con i cittadini per il procurato ingiustificato allarme. Quello del personale è un problema reale, ma non si capisce quale utilità abbia inseguire voci, spesso non confermate, a meno che la ricerca della visibilità legata al sensazionalismo dell’annuncio interessi più di quella delle soluzioni.”

Sono le parole del Senatore lacustre, Luca Briziarelli che interviene per dare rassicurazioni sul continuo vociferare di ipotetiche interruzioni di servizi nella sanità del Trasimeno. “La drammatica situazione ereditata dalla precedente amministrazione regionale è sotto gli occhi di tutti. Direzione sanitaria, Amministrazione comunale ed eletti del territorio stanno lavorando per trovare soluzioni immediate in attesa di una riorganizzazione complessiva che permetta di colmare le carenze di organico che, purtroppo, riguardano tutto il territorio regionale. A tal fine sono in corso contatti anche con il personale in pensione e con quello di altre zone per assicurare i servizi – continua Briziarelli – in particolare quello del punto di primo soccorso a Città della Pieve.  Come noto le criticità più rilevanti sono legate alla scarsa presenza di anestesisti, radiologi e personale del pronto soccorso, e su questo stiamo lavorando. Nella giornata di ieri, solo a titolo di esempio, ho personalmente seguito, insieme ai vertici della struttura aziendale, l’individuazione di una soluzione per l’impiego di un’anestesista che già dalla fine del mese di agosto prenderà servizio a Città della Pieve alleggerendo il carico di lavoro dei medici presenti e garantendo la continuità del punto di primo soccorso. Quanto alla visita del 10 settembre – conclude il Senatore Briziarelli – dell’assessore Coletto avverrà proprio per individuare quelle soluzioni strutturali e definitive per i servizi sanitari dell’area del Trasimeno che negli anni non sono mai stati compiutamente assicurati”.

 

Riguardo a redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Coronavirus: andamento settimanale dall’18 al 25  settembre.

(Comunicato stampa)  Questi i dati riferiti alla settimana dal 18 al 25 settembre per ciò ...