Città delIa Pieve. ll “Nostro Tempo” con Veltroni, Lasorella, Bonaccorti, Guerritore, Fantoni… Prosegue la carrellata di grandi ospiti a Città della Pieve

Veltroni, Lasorella, Bonaccorti, i grandi ospiti del sabato. Domenica
attesi Nicoletta Iacobacci, Antonio GIachetti, Maria Cristina Koch e
tanti altri. “Il modo in cui noi abitiamo il tempo e il modo in cui il
tempo abita noi…” di questo si è parlato venerdì nella prima
giornata de “ Il  nostro tempo”. Enrico Vanzina ne ha parlato con
grande e partecipata commozione, ripercorrendo momenti di vita della
sua famiglia e della storia del cinema, tra loro inscindibilmente
legati. Il professor Strinati con una lunga e intelligente riflessione
sul tempo nell’arte e nella musica. Il filosofo Leonardo Caffo
spiegandoci il tempo del postumano di questa nostra fragile umanità. I
mille mutamenti delle forme d’amore nei secoli sono stati argomento di
conversazione  tra Lorenza Foschini e Anna Mattei. Infine un
documentario bellissimo e straziante “Isis tomorrow” ha chiuso la
prima giornata.

Anche il sabato invece è caratterizzato dalla presenza di illustri
ospiti. Di nuovo l’amore sarà oggetto di analisi, ma questa volta la
malattia d’amore nella Ricerca del tempo Perduto, ancora con Lorenza
Foschini, grande studiosa ed appassionata di Proust. Il tempo delle
donne di un Sud che cambia vivrà nella passione della giornalista
Carmen Lasorella. Con un commento video di Luciana Castellina. Come è
cambiato il divismo? Esiste ancora? Quali rituali, stratagemmi,
trovate ha utilizzato il più grande press agent italiano per
promuovere star come Sofia Loren o Claudia Cardinale? Risponde Enrico
Lucherini. Un grande della politica, Walter Veltroni, ora regista di
cinema, ha scelto come titolo per il suo primo film “C’è tempo”. Cosa
è dunque per lui il tempo? Verrà a spiegarlo al pubblico. Un volto
molto popolare, una bravissima conduttrice e non solo, Enrica
Bonaccorti, racconterà la sua vita e come è cambiata la televisione.
L’indimenticabile Paolo Villaggio, mitica maschera della commedia
italiana, sarà ricordato con l’aiuto dell’attore ed imitatore Gianni
Fantoni. Per chiudere la seconda giornata si parlerà di nostalgia. Un
programma di successo della tv: “Ilmio vinile”, condotto dal bravo
Riccardo Rossi, verrà simulato in teatro con la complicità del
giornalista Marco Molendini e del musicista Tony Concina. Una
richiesta musicale arriverà via video da Monica Guerritore.

Domenica 23 settembre si inizia alle 10.30 a Palazzo della Corgna e ad
andare in scena sarà il futuro.
Nicoletta Iacobacci (esperta di etica della rete) e Alessandro Ovi
(direttore di Tecnology Review) ne parleranno con Marco Pacini. E come
si trasformeranno le nostre città? L’urbanista Vittorio Salmoni ed il
Direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori azzarderanno delle
ipotesi. La comunicazione pubblica e politica userà nuovi linguaggi.
Lo sostiene il giornalista Massimiliano Panarari. Dopo la pausa un
documentario che disegna nuovi scenari:“Un altro mondo” di Thomas
Torelli. Il commento è di Antonio Giacchetti, studioso della civiltà
Maya. La memoria, i ricordi, sono una risorsa o un fardello che ci
limita? Risponde la psicoterapeuta Maria Cristina Koch. Infine fermare
il tempo. Le vibrazioni del Gong hanno il potere di guarire
rallentando la degenerazione delle cellule, lo sostiene la Kundalini
Yoga teacher Margherita Marsiglia che attraverso il suo gong ci
spiegherà come.

 Ufficio comunicazione comune di città della pieve

Riguardo a redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Fratelli d’Italia Castiglione e Città della Pieve. “Aprire un tavolo per discutere dei buchi neri della Sanità al Lago”

(comunicato stampa) I consiglieri comunali FdI Traica, Pierini e Becciolotti (Castiglione del Lago) e Cappelletti ...