Chiusi. Piano Scuola per ripartire in sicurezza; 90 mila euro di investimento per una scuola anti-Covid.

(Comunicato stampa)

Il sindaco di Chiusi Juri Bettollini ha firmato la delibera che permette di iniziare i lavori di adeguamento dei plessi scolastici del territorio alle nuove norme di prevenzione anti contagio da Covid-19. Al fine di iniziare un nuovo anno scolastico in sicurezza è stato redatto, dall’Istituto Comprensivo Graziano da Chiusi insieme al proprio RSPP e in collaborazione con l’amministrazione comunale, il “Piano Scuola” da questo la Giunta Comunale ha approvato un progetto che prevede opere di manutenzione straordinaria e ordinaria, in tutti i plessi scolastici, per un valore di circa 90 mila eurodi cui 62 mila di risorse comunali e i restanti 28 mila derivanti dal Finanziamento del Ministero dell’Istruzione per “Interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid – 19”, (Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento”2014 – 2020 – Asse II – Infrastrutture per l’istruzione – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) – Obiettivo Specifico 10.7 – Azione 10.7.1).
Gli interventi più importanti riguarderanno la scuola primaria di Chiusi Scalo dove verrà rivista la disposizione di molte aule spostando lim e togliendo armadi e arredi scolastici, ritinteggiando le pareti.
Inoltre, per ricavare due aule per ospitare le due classi più numerose del plesso verranno  suddivisi i locali mensa in due aule con isolamento termo-acustico e la cosiddetta aula delle associazioni verrà risistemata cambiando gli infissi, la porta di ingresso e il sistema di riscaldamento. La scuola primaria di Chiusi Scalo sarà, inoltre, interessata da una serie di interventi per la sicurezza di tutti gli ingressi attraverso la sistemazione ad esempio dei corrimano, delle strisce antiscivolo oltre che del cancello e del vialetto di ingresso. Nel plesso scolastico di Chiusi Città e nelle scuole dell’infanzia, dove non ci sono particolari problemi di spazio, saranno riorganizzate le aule attraverso lo spostamento di banchi, cattedre e lavagne e con successiva ritinteggiatura di tutti i locali.
Per la scuola secondaria di primo grado, nonostante i lavori di riorganizzazione del layout delle classi in rispetto delle norme ministeriali, sarà necessario, comunque, suddividere le classi terze che, dalle attuali tre diventeranno quattro.
“Il Piano Scuola – dichiara il sindaco di Chiusi Juri Bettollini – permetterà un rientro in sicurezza e, nella maggior parte dei casi, senza stravolgere la composizione delle classi. Pensiamo di aver ottenuto il minor disagio possibile per gli studenti, per le famiglie e per i nostri insegnanti. Ovviamente siamo in attesa dell’assegnazione del personale adeguato alla nuova configurazione scolastica da parte del provveditorato, soprattutto per quando riguarda i bidelli. Per questo importante risultato ringrazio la Dirigente Scolastica Emanuela Botta, il consiglio di istituto, tutti i docenti ed in particolar modo coloro che hanno lavorato insieme a noi, i progettisti incaricati, il nostro ufficio tecnico e la giunta comunale.”
Oltre a quanto descritto prima, ogni finestra presente nei vari plessi scolastici di Chiusi sarà dotata di dispositivi di apertura regolabili, che permetteranno l’areazione degli spazi in sicurezza e verrà individuato uno spazio destinato all’isolamento di eventuali casi sospetti di Covid.

Riguardo a antoniodellaversana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Città della Pieve a fianco di Fiagop per la campagna “Accendi l’oro, accendi la speranza”.

(Comunicato stampa) Città della Pieve aderisce alla campagna nazionale di sensibilizzazione sulle problematiche e sui ...