Chiusi. Il teatro Mascagni riparte dai laboratori

Dopo il successo del Festival Orizzonti la Fondazione Orizzonti d’Arte di Chiusi riapre le porte del Teatro Pietro Mascagni, il 21, 22 e 24 settembre. Il Consiglio di amministrazione ha infatti deciso di dare il via alle attività culturali della nuova stagione, cominciando dai laboratori e dalla formazione, con i corsi diretti da Alessandro Manzini della compagnia Macchiati. Anche quest’anno, saranno quattro i gruppi di lavoro: uno composto dai bambini dai 5 agli 8 anni, uno dai bambini dagli 8 agli 11 anni, uno dai ragazzi dagli 11 ai 13 anni e uno dagli adulti. I corsi per bambini e ragazzi si articolano in tre cicli, uno per stagione: autunno, inverno e primavera.

Nel primo ciclo di laboratorio, quello che si svolgerà in autunno, tutti i percorsi convergeranno in un grande spettacolo itinerante collettivo, previsto per il 20 Dicembre 2020, presso il Parco dei Forti, che verrà sviluppato e costruito attorno alla storia della Città di Chiusi. «La compagnia macchiati si è specializzata nella formazione teatrale dei bambini e dei ragazzi, nella creazione di spettacoli pensati per valorizzare i territori e le persone che li abitano. Quest’anno, per i laboratori di teatro a Chiusi, agiamo esattamente in questa direzione» afferma Alessandro Manzini, «Il 20 dicembre allestiremo uno spettacolo itinerante, che ci permetterà di contingentare il pubblico in piccoli gruppi. Sarà un’occasione, sia per gli attori che per gli spettatori, per confrontarsi con la storia di questo territorio e degli uomini che lo hanno abitato».

La prima prova di ogni corso è gratuita. Per i ragazzi dagli 11 ai 13 anni l’appuntamento è lunedì 21 settembre, dalle 17:00 alle 19:00. Per i bambini dagli 8 agli 11 anni, martedì 22 settembre, dalle 17:00 alle 19:00. Per i bambini dai 5 agli 8 anni, giovedì 24 settembre, dalle 17:00 alle 19:00, e per il gruppo degli adulti l’appuntamento è sempre giovedì 24 settembre, dalle 21:15 alle 23:15. Le lezioni si svolgeranno nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie di prevenzione al Covid-19, pertanto, per partecipare alla lezione di prova è necessario prenotare chiamando i numeri 345 9345475 e 0578 226273 o scrivendo alla mail info@fondazioneorizzonti.it «Il teatro è un linguaggio che nasce e prende la sua forza dai limiti: ogni imprevisto, ogni elemento di novità rappresenta un’opportunità espressiva. La creatività si modella sulle limitazioni. Il teatro è un linguaggio che aiuta ad interpretare questo momento storico. Cercheremo insieme nuovi modalità di interazione. Per i bambini e per i ragazzi è fondamentale: saper giocare con i limiti, trovare una relazione anche con la distanza e anche con l’immobilità».

«È un segnale molto forte quello che diamo, investendo in formazione in un anno così difficile» afferma Juri Bettollini, presidente della Fondazione Orizzonti d’Arte e Sindaco della Città di Chiusi «È proprio attraverso i laboratori che la Fondazione applica con più forza il suo progetto culturale. In questa fase storica, sia per i bambini sia per gli adulti, è fondamentale ritrovare la fiducia negli altri, riscoprire i confronti, le interazioni, lo stare insieme. Per fare questo, non c’è miglior modo del teatro».

Ufficio stampa Fondazione Orizzonti

Riguardo a redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

San Casciano. Pecore aggredite in un allevamento. Danni ingenti

Il Sindaco Agnese Carletti: “Dobbiamo trovare l’equilibrio ambientale perché non possono pagare sempre gli agricoltori. ...