Chiusi. Aboliti i parcheggi blu, sospese tassa di soggiorno e occupazione suolo per tutto l’anno

La giunta comunale di Chiusi ha deliberato una serie di misure volte a sostenere le attività imprenditoriali di somministrazione, commercio e turismo. Gli interventi, che richiamano ed estendono le misure nazionali e recepiscono la mozione votata all’unanimità dal Consiglio Comunale del 22 maggio scorso, rappresentano una serie di azioni immediatamente eseguibili attraverso le quali offrire un beneficio immediato alle attività che hanno da poco riaperto in seguito al lockdown. Tra queste viene riconosciuta l’esenzione fino al 31 dicembre (il provvedimento ministeriale la prevede fino al 31 ottobre) del canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche per tutte le attività di somministrazione di cibi e bevande. Il Comune di Chiusi ha deciso, inoltre, di estendere lo stesso vantaggio e per lo stesso periodo di tempo anche a tutte le attività di somministrazione non assistita, come pizzerie al taglio e gelaterie, oltre che a tutti gli esercenti dei mercati di Chiusi Scalo e Chiusi Città. Altra misura di sostegno riguarda, invece, le attività ricettive alle quali sarà esentato il pagamento della tassa di soggiorno fino al 31 dicembre. Una delle azioni, invece, che maggiormente coinvolgerà tutto il tessuto cittadino, imprenditoriale, ma anche turistico della città è quella che prevede la trasformazione dei parcheggi a pagamento (blu) in spazi di sosta gratuita a tempo determinato (2 ore). Per questo tipo di intervento è prevista un investimento di risorse comunali di circa 75 mila euro. Per quanto riguarda, invece, nello specifico il centro storico è già iniziato il confronto con gli interlocutori interessati al fine di trasformare l’utilizzo di piazza xx settembre (Piazza del Comune) nel periodo estivo, che potrebbe diventare uno spazio a traffico limitato e completamente fruibile da cittadini e turisti.

“Sono misure di sostegno importanti – dichiara il vicesindaco Chiara Lanari – che dimostrano la vicinanza ed il sostegno ai cittadini e alle attività, colpite duramente dalla pandemia Covid-19. La filosofia che guida le nostre azioni è quella di cercare di rendere ancora più efficaci le misure adottate a livello nazionale estendendole di alcuni mesi e investendo risorse del bilancio comunale. Speriamo che queste azioni possano produrre una ricaduta benefica sulla nostra comunità e riteniamo particolarmente significativa la trasformazione degli spazi di sosta a pagamento in spazi gratuiti a tempo perché, questa misura, abbraccia una fetta ampia della cittadinanza e dei fruitori. Anche il dialogo iniziato su Piazza XX Settembre siamo certi che porterà a riscoprire la fruizione di una delle piazze più belle del nostro centro storico trasformandola in un vero e proprio punto di incontro, da vivere appieno. Auguriamo alle attività commerciali della nostra città di ripartire con entusiasmo e ringraziamo tutto il consiglio comunale per aver dimostrato sensibilità e spirito di collaborazione approvando queste misure all’unanimità.”

Tutte le misure deliberate dalla giunta sono entrate in vigore con il mese di giugno, le minori entrate del bilancio comunale saranno equilibrate attraverso una politica di riduzione delle spese e all’utilizzo dell’avanzo di bilancio e ogni provvedimento sarà nuovamente portato all’attenzione del consiglio comunale per un’eventuale ratifica nella prima seduta utile.

Ufficio Comunicazione Comune di Chiusi
Andrea Biagi

 

Riguardo a redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Assemblea Banca Valdichiana. Approvati tutti i punti all’ordine del giorno e ufficializzato l’avvio del processo di fusione con Banca Tema

"721 le deleghe di voto inviate dai Soci che hanno dimostrato forte attaccamento"