Chianciano Terme. Lst Teatro annuncia la stagione teatrale 2021/2022 del Teatro Caos

(Comunicato stampa)

 Al Teatro Caos di Chianciano Terme sta per prendere inizio la stagione teatrale 2021/2022. Il progetto, caratterizzato da un distintivo tratto di contemporaneità per le drammaturgie proposte, è stato messo a punto dall’Associazione Lst Teatro, a cui il Comune di Chianciano Terme ha confermato la gestione del Teatro Caos.

Il cartellone di 13 spettacoli in programma dal 6 novembre al 27 marzo si intitola “Sprigioniamoteatro” e si svolge sotto la direzione artistica di Manfredi Rutelli, che commenta: “In un periodo in cui riaprire al pubblico è un’incognita enorme, riteniamo giusto provarci, rischiare e investire, proprio per aiutare e stimolare la ripresa di una rinnovata vitalità, sprigionando quel teatro che per troppo tempo è rimasto chiuso e proponendone uno nuovo, giovane, di altissima qualità, attento, confidando nella voglia del pubblico di tornare alla normalità e a vivere il teatro nella sua essenza più sociale, comunitaria, di incontro e confronto”.

La stagione teatrale 2021/2022 si apre sabato 6 novembre, alle ore 21.15, con Novecento, nell’allestimento proposto da ArtQuarium. Scritto da Alessandro Baricco proprio per l’interpretazione di Eugenio Allegri e la regia di Gabriele Vacis, questo spettacolo è ormai un classico della scena internazionale, contando a oggi più di 600 repliche e 250mila spettatori in tutto il mondo.

Sabato 20 novembre alle 21.15 e domenica 21 alle 18, Seven Cult e Teatro di Tor Bella Monaca presentano Certi di esistere, l’ultimo testo scritto e diretto da Alessandro Benvenuti per una compagnia di giovani interpreti. Maddalena Rizzi, Maria Cristina Fioretti, Marco Prosperini, Andrea Murchio, Bruno Governale e Livia Caputo portano sulla scena la storia di un gruppo di attori, vissuti all’ombra di un autore che li ha sempre nutriti con il suo protettivo talento, fino al momento in cui improvvisamente tutto sembra non avere più senso.
In programma martedì 7 dicembre, alle ore 21.15, c’è BalcaniKaos, a cura di Guascone Teatro. Andrea Kaemmerle, accompagnato da cinque musici in stile KIetzmer, è sul palco con uno spettacolo teatral-musicale dedicato alla musica tipica dei Balcani che sintetizza atmosfere, sonorità, aneddoti e testi letterari dell’Est Europa.

Sabato 18 dicembre, alle ore 21.15, debutta uno spettacolo prodotto da Lst Teatro, in collaborazione con Zaches Teatro e Teatro Fonderia Leopolda di Follonica e con il contributo della Fondazione CR Firenze. Per la regia di Manfredi Rutelli, con Clara Galante, Gianni Poliziani, Francesco Pompilio, Enrica Zampetti, Alessandro Waldergan, le scene di Domenico Franchi, le musiche originali di Paolo Scatena, Lst Teatro presenta per la prima volta in Italia Secret life of humans, testo teatrale dell’inglese David Byme che pone l’attenzione sulle domande esistenziali a cui l’individuo tenta ogni giorno di trovare risposte.

Appuntamento sabato 15 gennaio, alle ore 21.15, con In3cci, spettacolo di improvvisazione allestito dalla compagnia Voci&Progetti, in cui è proprio il pubblico a ispirare con i propri suggerimenti le trame di tre diverse storie.

Sabato 12 febbraio, alle ore 21.15, la Fondazione Accademia dei Perseveranti presenta il recital musicale Maledette Canzoni d’Amore: un omaggio alla musica rock degli anni ‘60 e ’70 attraverso le vite di Jim Morrison, Jimi Hendrix, Janis Joplin, Bob Marley, Elvis Presley e John Lennon. Con Nicola Pecci e Andrea Bruno Savelli e le musiche di Stefano De Donato.

Sabato 26 febbraio, alle ore 21.15, arriva al Teatro Caos Una ragionevole felicità – Ritratti di Leandro e famiglia, lo spettacolo più recentemente scritto e portato in scena da Silvia Frasson, con gli arrangiamenti musicali di Andrea Checcucci e Stefano Rachini.

Da Mistero Buffo, il capolavoro drammaturgico di Dario Fo, Matthias Martelli interpreta Il primo miracolo di Gesù Bambino, per la regia di Eugenio Allegri, domenica 6 marzo alle ore 18.00. La celebre giullarata, costruita sull’inimitabile paradosso comico e grottesco del teatro di Fo, affronta tematiche attuali quali emigrazione, lavoro e integrazione.

Il secondo appuntamento con una produzione Lst Teatro è sabato 26 marzo, alle 21.15, e in replica domenica 27 alle 18.00, e si tratta della prima nazionale assoluta de Il Buddha in soffitta. Scritto da Gioia Battista e diretto da Manfredi Rutelli, lo spettacolo è liberamente tratto dal romanzo “The Buddha in the Attic” di Julie Otsuka e racconta la storia delle migliaia di giovani donne giapponesi che giunsero negli Stati Uniti all’inizio del secolo scorso come spose per i connazionali emigrati, per poi ritrovarsi a essere nemiche in terra straniera all’indomani dell’attacco militare di Pearl Harbour.

Oltre a questi spettacoli, è previsto anche un calendario pomeridiano dedicato al pubblico dei ragazzi, che inizia domenica 19 dicembre con Improvvisamente Alice, di e con Giulia Canali, per la regia di Franca Tragni e Caterina Marino, realizzato in coproduzione con Europa Teatri; prosegue domenica 9 gennaio con Cenerentola, progetto vincitore del Bando Toscana Terra Accogliente 2020 a cura di RAT – Residenze Artistiche Toscane, prodotto da Zaches Teatro 2021 con il sostegno di Teatro Fonderia Leopolda di Follonica e Giallo Mare Minimal Teatro. Regia, drammaturgia e coreografia di Luana Gramegna, con Gianluca Gabriele, Amalia Ruocco, Enrica Zampetti.

Domenica 6 febbraio invece la Compagnia Binario1310 presenta Come quando è primavera, di e con Giulia Canali, Marco Fasciana e Caterina Marino; mentre domenica 13 marzo va in scena Sibylla Tales, un progetto curato e interpretato da Enrica Zampetti, con regia e drammaturgia di Luana Gramegna, scene, costumi, luci e marionette di Francesco Givone, per una produzione Zaches Teatro e Straligut Teatro 2021 che ha il sostegno della Regione Toscana.

Per informazioni sui biglietti, gli abbonamenti, le agevolazioni previste, e prenotazioni, consultare il sito www.lst-teatro.it o contattare il numero 0578 321101.

Riguardo a antoniodellaversana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Città della Pieve sarà la “Città del Natale” dal 4 dicembre al 6 gennaio. Tra le novità la “Nevicata in piazza” e i tour in carrozza.

(Comunicaro stampa) Città della Pieve si trasforma ne “La Città del Natale”, destinazione ideale per ...