Castiglione del Lago. Convegno sulle problematiche del Trasimeno: Nota del Gruppo FdI.

(Riceviamo e pubblichiamo)

La gaffe istituzionale

L’efficiente organizzazione degli eventi natalizi a Castiglione del Lago ha mostrato qualche pecca proprio nel momento in cui si avvicina lo spegnimento delle luci sul lago e bisogna rivolgere i riflettori sui tavoli istituzionali per iniziare a concretizzare gli interventi a sostegno del Trasimeno senza limitarsi ai soliti infruttiferi convegni in cui si sprecano parole e impegni che negli stessi incontri nascono e muoiono.

La seppur lodevole iniziativa di organizzarne un altro per sfruttare il traino del successo dell’albero sul lago, si è scontrata con la solita ottusità partitica per cui al convegno sono stati invitati i soliti amici degli amici senza comprendere che  la battaglia per il Trasimeno si può vincere solo con una sinergia istituzionale apartitica.

È infatti stata invitata la vicepresidente del Consiglio Regionale (…è dei nostri…) mentre il Presidente Marco Squarta si è dovuto presentare spontaneamente su avviso del Coordinamento locale di Fratelli d’Italia, sono stati invitati i Sindaci di Magione e Passignano (PD) mentre il Sindaco di Tuoro nonché membro della Giunta dell’Unione dei Comuni si è presentata sempre e solo spontaneamente (quasi che Tuoro e Isola Maggiore non facessero parte del Trasimeno).

E che dire del consigliere regionale (regionale) che durante il dibattito ha chiesto 5 (cinque) volte la parola al moderatore dell’incontro e dopo essersi visto superare dal sesto (seppur rispettabilissimo) interlocutore se n’è dovuto andare senza poter esprimere le proprie proposte?

..ma si sa.. è un consigliere regionale di maggioranza.. chi l’ha invitato? non è dei nostri!

Meglio far parlare vecchi amministratori locali del PCI, DS e PD corresponsabili di anni di dimenticanza e trascuratezza del problema Trasimeno.

Se si vuole realmente parlare e tentare di risolvere non il problema, ma i problemi del Lago si devono aprire veri contraddittori tecnico politici coinvolgendo figure anche scomode, ma che possono tornare utili a raggiungere l’obiettivo, c’è necessità di cambiare un metodo che la realtà dei fatti dimostra essersi ad oggi rivelato fallimentare, sostiene l’Avv. Francesca Traica capogruppo di Fratelli d’Italia a Castiglione del Lago.

Ad Aprile si paventa già un nuovo incontro sullo stesso tema con gli stessi personaggi: confidiamo che la demagogia e la strumentalizzazione come al solito celata dietro all’informazione non accusi che in tre mesi non si sono risolti i problemi che anni di malgestione hanno creato.

Francesca Traica – Gruppo FdI Casriglione del lago

Riguardo a antoniodellaversana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Città della Pieve. Viabilità: consolidata e adeguata la “Strada di Fondovalle”

(Comunicato stampa) Trecentomila euro di opere viarie su un totale di quattro chilometri di strada. ...