Batino (Pd). Elezione Pasquali in Provincia frutto del Trasimeno unito. Ora vicepresidenza e delega alla viabilità. Una dichiarazione del segretario comprensoriale del Pd

(Riceviamo e pubblichiamo) Come Segretario del PD Trasimeno esprimo la mia soddisfazione per l’elezione di Sandro Pasquali, Sindaco di Passignano, all’interno del Consiglio Provinciale di Perugia. Un risultato estremamente positivo alla luce delle tante preferenze e che dimostra come il Trasimeno unito può ottenere ruoli importanti. Questo territorio è rimasto fuori da quasi ogni tipo di rappresentanza per troppo tempo nelle istituzioni come in ogni altra istanza della società Umbra come se da qui emergessero solo figure destinate a ruoli secondari. Per troppo tempo, ed ancora oggi avviene, si sono alimentate divisioni che ci hanno relegato ad essere solo portatori di consensi lasciandoci indietro su molte questioni.

In questa legislatura con la nascita dell’Unione dei Comuni si sono colti risultati molto importanti a partire dalla riserva sulle risorse comunitarie (fondi ITI per 15 milioni di euro) ed una maggiore attenzione su molti problemi anche se per vedere i risultati, a causa delle procedure burocratiche, ci vorrà un po’ di tempo. Quella della collaborazione tra i nostri comuni ma anche del dialogo con Corciano che è già in atto e di una maggiore collaborazione i vicini comuni toscani che ha già portato a positivi risultati sull’alta velocità e la strada per il futuro.

Il Partito Democratico del Trasimeno ora chiede con forza che sia attribuita a Sandro Pasquali la vicepresidenza e la delega alla viabilità, per un territorio che presenta una vasta rete di strade provinciali e regionali in pessime condizioni.

Il Trasimeno non può più attendere e occorre da subito un grande piano pluriennale di interventi con immediato inizio facendo partire i lavori con le risorse già stanziate nel precedente esercizio e per le quali come per avere gestito positivamente l’ente in un momento di grande difficoltà dobbiamo ringraziare i consiglieri uscenti.

Sergio BATINO

Segretario Partito Democratico del Trasimeno

Riguardo a redazione

5 commenti

  1. Sono molto contenta se si riuscisse a far passare due treni al giorno per la stazione di Chiusi ,io e so che sarebbe una ventata di opportunità anche per chi viaggia poco e una boccata d’ossigeno per l’economia per tutto il territorio ringrazio le persone che si stanno interessando per il problema ,invito Sidaci e. Chi. Ha. delle responsabilità di essere presenti e partecipare alla riuscita Anna Stefani

  2. luciano fiorani

    Assolutamente condivisibile quello che afferma il signor Orefice (che non conosco). “Di qua e di la dal fosso”, ovviamente, la situazione è identica.
    Quanto ai due treni alta velocità visti semplicisticamente come il toccasana della nostra emarginazione nei collegamenti ferroviari, fa un po’ ridere.
    Due treni veloci contro l’isolamento? E quali sarebbero le mete raggiungibili e in che orario?
    Insomma siamo, come al solito, alle suggestioni. I problemi accumulati sono ormai di tale portata che siamo ridotti ad affidarci ai detti della saggezza popolare, secondo cui, ogni meglio è meglio.
    Ma più in la non si va.

  3. Rodrigo

    La risalita del poggio fa ridere tutti ad esclusione dell’amministrazione stessa, un pulman elettrico sarebbe buona cosa, ma non soltanto per portare gente dal basso al centro, Batino dovrebbe fare uno studio anche delle frazioni e fare un pulmino che passi per esse in virtù alle esigenze, conosco persone che pagano 30 o 40 euro a colpo da Porto a Castiglione del lago perché devono fare una visita.

  4. Paolo Scattoni

    È una situazione del tutto paradossale. Invece di pensare un collegamento veloce da Perugia ad Arezzo e da Perugia a Chiusi nell’arco della giornata si spende una cifra incredibile. Parlo di collegamenti Perugia-Arezzo e Perugia-Chiusi perché da Arezzo e da Chiusi si potrebbero “agganciare” l’alta velocità. Un tempo si parlava di un collegamento Perugia Chiusi con un investimento minimo (la famosa proposta di Panettoni di alcuni anni fa) si sarebbe potuto avere un collegamento al di sotto dei 30 minuti.

  5. remo

    Non ci sono commenti per questa “cena”conviviale di personalita’ che dovrebbero andare a fare meno danni altrove ed invece ancora pontificano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Chiusi. Donna accoltellata nella notte. In stato di fermo il figlio La donna ferita gravemente è in fin di vita. Le dichiarazioni del sindaco

Questa notte a Chiusi, alle 22.00 circa, una donna (R.C.) è stata ripetutamente accoltellata nella ...