Attilio Bolzoni, un giornalista d’inchiesta, a Città della Pieve

Attilio Bolzoni, firma storica del quotidiano “La Repubblica”, sarà a Città della Pieve mercoledì 20 maggio, dove, alla Sala Grande di Palazzo Corgna, alle ore 21, verrà proiettato il suo docufilm “Silencio”.

Si tratta di  un confronto tra il giornalismo messicano e quello calabrese, un lavoro dedicato alla libertà d’informazione nei Paesi dove  alta è le collusioni fra poteri legali e poteri illegali; realizzato da un giornalista che da anni si occupa di mafia.

Dal 2000 ad oggi sono 80, a Città del Messico, i giornalisti uccisi, 16 le sparizioni, per il “vizio” di raccontare la verità.

Dal docufilm emerge con chiarezza il fatto che cambiano  nazionalità, storie, assassini e  ideologie,  ma il motivo di fondo è sempre lo stesso: mettere a tacere per sempre, chi si fa testimone di verità. Un video che fa riflettere, e la presenza in sala del giornalista aiuterà a farlo.

Ad organizzare l’iniziativa il Presidio del Volontariato “Insieme si può”, promosso dal CeSVol – Perugia e operante all’interno dell’Istituto di Istruzione Superiore “Italo Calvino”, con la collaborazione di: Amministrazione Comunale, Biblioteca Comunale “Francesco Melosio”, Libera Umbria  e ben nove Associazioni di Città della Pieve che in varie occasioni affiancano il Presidio:  A.L.I.Ce.,  AVIS, Il Riccio – Gruppo Ecologista, Donne La Rosa, Accademia “Pietro Vannucci”, Amici del Gemellaggio, Volontari Vigili del Fuoco, Misericordia, Protezione Civile.

Riguardo a Gianni Fanfano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Chiusi. M5S “Senza Bettollini come dominus nuovi spazi di confronto tra le forze politiche”

(riceviamo e pubblichiamo) Il motto che dice “tutti sono utili ma nessuno indispensabile” calza a ...