Alta velocità, Sindaco Scricciolo “La scelta sia condivisa con i territori”

Sul tema dell’Alta velocità, il sindaco di Città della Pieve Fausto Scricciolo interviene chiedendo massima condivisione e coinvolgimento dei territori in merito a scelte determinanti per economia, sviluppo e infrastrutture. La nota del sindaco Scricciolo arriva a seguito della notizia diffusa in questi giorni che vorrebbe  l’indicazione di Farneta (Cortona) come probabile scelta per la realizzazione della stazione “Media Etruria” sulla linea ferroviaria dell’Alta Velocità. “L’indicazione-indiscrezione, riportata dalla stampa prima di essere fatta oggetto di incontri e confronti nei tavoli istituzionali e politici, è già di per se dimostrazione di scarsa sensibilità ed attenzione da parte di chi ha ruoli ed incarichi di responsabilità – spiega il sindaco pievese –  La scelta, come si può ben capire, avrà ripercussioni enormi sui territori e la rassicurazione che sarebbe stata la più ponderata e razionale possibile non sembra sia stata rispettata”. Questione di criteri, “Si rammenta come uno dei requisiti essenziali per l’individuazione fosse quello dell’intermodalità del collegamento – puntualizza Scricciolo –  La capacità cioè che la stazione fosse collegata alla normale rete ferroviaria e stradale. Se la scelta sarà confermata questo principio risulta completamente disatteso visto che nella località indicata le linee ferroviarie, lenta e veloce, sono particolarmente distanti. Linee che invece risultavano affiancate proprio a Ponticelli (Umbria) punto equidistante tra Roma e Firenze e posto a ridosso dell’autostrada A1”. E infine il lancio del summit, “Chiusi lo scorso anno venne candidata a fermata intermedia dell’Alta Velocità da una vasta rappresentanza dei territori delle Provincia di Siena, dal Trasimeno, dall’Orvietano e da altre aree della Provincia di Perugia – conclude il sindaco – Questi territori debbono nuovamente ritrovarsi per rivendicare attenzione nelle scelte nel rispetto di metodi, finalità e regole che privilegino il risparmio e l’efficienza. Lo faremo già settembre con un summit del territorio che saremo lieti di ospitare qui a Città della Pieve affinché collegamenti funzionali ed indispensabili, per evitare marginalità e decrescita, vengano garantiti a quest’area vasta”.

Riguardo a Amministrazione Comunale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Città della Pieve. “Il Nostro Tempo”. Il programma completo. Il 27, 28 e 29 settembre

Il programma completo delle iniziative fra Teatro degli Avvaloranti e Palazzo Corgna.