ALICe. Prevenzione all’aneurisma addominale, Giornata di prevenzione Attivata una collaborazione con il Centro Medico Umbro di Tavernelle

Sabato 24 febbraio presso la Sala del Concerto a Palazzo della Corgna a Città della Pieve, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, A.L.I.Ce. Umbria (Associazione Lotta all’Ictus Cerebrale) di Città della Pieve e CMU (Centro Medico Umbro) di Tavernelle, organizzeranno una iniziativa di prevenzione che, per la prima volta, riguarda l’aorta addominale.

L’esame verrà effettuato grazie alla disponibilità volontaria del dott. Rony Helou, medico internista – angiologo del Centro Medico Umbro – Tavernelle. Il dottore, rispetto al tempo concordato per l’iniziativa, riuscirà ad esaminare, con ecografia e colloquio, 16 richiedenti. Questo costringe ad utilizzare il sistema delle prenotazioni che permette di lavorare ottimizzando i tempi e regolarizzando il flusso.

Il controllo dell’aorta addominale è importante in quanto la dilatazione e la conseguente rottura di questa parte dell’aorta porta a effetti invalidanti o addirittura alla morte. La mortalità in caso di rottura di un aneurisma addominale è piuttosto elevata: tra il 70 e il 90%.

Il rimedio principe è la diagnosi precoce.

Ti viene offerto uno screening gratuito, sei invitato ad approfittare, per prenotare è necessario telefonare ad A.L.I.Ce. di Città della Pieve al n° 0578 299071 oppure recarsi personalmente presso la sede situata all’interno della Casa della Salute, da lunedì 12 a venerdì 16 febbraio, dalle ore 10.30 alle 11.30, o ancora scrivendo ad aliceumbriapieve@tiscali.it.

Chi volesse avere ulteriori informazioni sul Centro Medico Umbro può consultare Internet alla voce www.centromedicoumbro.it o telefonare al n° 075 8355846.

A.L.I.Ce. effettuerà, con infermieri volontari, i consueti controlli di: pressione arteriosa con rilevazione di fibrillazione atriale, glicemia, colesterolo, trigliceridi.

Tutti gli esami e la consulenza medica saranno, come al solito nell’ambito delle giornate di prevenzione, completamente gratuiti.

 

Riguardo a redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Città della Pieve. Il “Centro Dai” compie 10 anni. Qui si sconfigge la bulimia La struttura segue 200 pazienti l'anno. E molti guariscono

(Rassegna stampa. Dal Corriere dell’Umbria di Felice Fedeli). L’obesità si combatte con grandi margini di successi al centro ...