Albergo diffuso in centro storico a Chiusi: al via le manifestazioni di interesse  La Regione ha promulgato il “Testo Unico del sistema turistico regionale”

La Città di Chiusi tenta l’esperienza dell’albergo diffuso attraverso la riscoperta della vacanza come sosta ed esperienza, in cui ascoltare il piacere di ritmi lenti, le relazioni di comunità, i sapori di prodotti tipici di qualità e la cultura e l’arte che si vive nell’antica Citta’di Porsenna. La nuova legge Regionale sul turismo prevede questa forma di accoglienza turistica per il rilancio dei centri storici e per soddisfare i desideri dei turisti con la consapevolezza del patrimonio culturale, produttivo e sociale. L’Amministrazione Comunale della Città di Chiusi sta promuovendo lo sviluppo turistico ed economico per creare nuove opportunità di impresa e lavoro nel territorio anche attraverso incentivi a fondo perduto, in conto interessi, per la ristrutturazione di immobili e startup di impresa ed è inoltre, uno dei Paesi Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, città di accoglienza eccellente, riconoscimento confermato anche nel 2018 oltre a lavorare come capofila per l’attivazione del prodotto turistico omogeneo Toscana Terra Etrusca. Le azioni di valorizzazione e promozione messe in atto tra cui anche il biglietto unico museale ed il piano di promozione con l’area Valdichiana così come l’impegno delle associazioni, dei ccn, delle realtà economiche ma anche culturali e sociali, stanno portando piccoli ma importanti risultati anche nei numeri turistici ed è importante che siano incentivate sempre di più attraverso strategie innovative.  Per rendere vivi i centri storici come quello della Città di Chiusi alla valorizzazione e promozione è necessario che sia correlata anche l’occupazione perché lo sviluppo, la crescita ed il lavoro hanno la necessità di trovare forme che consentano il mantenimento dei servizi e delle popolazioni.

La Regione Toscana, attraverso il nuovo “Testo Unico del sistema turistico regionale” promuove la vocazione turistica diffusa favorendo, tra le altre, anche la realizzazione di forme di ricettività innovativa come quelle dell’albergo diffuso, proprio come occasione di valorizzazione di centri storici dall’elevato valore architettonico e di rilancio ecosostenibile e integrato con l’economia e l’occupazione locale. Il centro storico della città di Chiusi ha tutte le caratteristiche definite nella norma regionale ed è stato deciso di promuovere l’avviso per raccogliere le richieste di soggetti interessati ad aprire un albergo diffuso e/o a mettere a disposizione i propri immobili. Le imprese e/o i proprietari di immobili in centro storico potranno inviare manifestazione di interesse entro il 15 febbraio 2019 alle ore 13:00 mettendo a disposizione la propria professionalità e/o i propri immobili.

“Una iniziativa importante per la nostra Amministrazione – dichiarano il Sindaco Juri Bettollini e il vicesindaco Chiara Lanari – che fa parte dei punti programmatici del mandato amministrativo e delle linee guida emerse dalle conferenze programmatiche generali su cultura, arte, turismo ed incoming VisitChiusi approvate in consiglio comunale. Iniziativa che trova interesse e condivisione anche da parte delle categorie sociali ed economiche territoriali. Invitiamo i soggetti interessati a consultare l’avviso per la manifestazione di interesse e ci auguriamo che sia possibile attuare il progetto in entro il prossimo anno”. Il link per informazioni, al quale è possibile consultare l’avviso, è il seguente: http://www.comune.chiusi.si.it/amministrazione-trasparente/bandi-di-gara-e-contratti/437-manifestazione-di-interesse-finalizzata-alla-realizzazione-del-sistema-ricettivo-di-albergo-diffuso-nel-centro-storico-del-comune-della-citta-di-chiusi

Ufficio Comunicazione Comune di Chiusi

 

Riguardo a redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Città della Pieve. Vasco Fattorini “Spero che le primarie si facciano anche da noi” Un commento al Corriere Pievese

Prendendo spunto da un articolo sulle primarie del Pd a Castiglione del Lago, Vasco Fattorini, ...