A Gioiella grande spettacolo con il motocross tricolore Fra gli umbri ottimo Terenzi terzo assoluto nei Veteran. Bene Pelosi nei Master e la giovane Vallorini nel Femminile

Una splendida giornata primaverile ha fatto da perfetta cornice al primo round del Campionato Italiano Senior, 125 e Femminile di motocross, andato in scena sul crossodromo internazionale “Vinicio Rosadi” di Gioiella di Castiglione del Lago.

La gara che ha visto la presenza di oltre 200 piloti, è stata, come di consueto, perfettamente organizzata dal Moto Club Trasimeno che si è avvalso della collaborazione della FX Action, società che cura l’immagine per conto della Federazione Motociclistica Italiana.

Nelle cinque categorie tricolori si sono imposti il piemontese Alessio Daziano (Yamaha) nei Veteran, il toscano Fabio Occhiolini (KTM) nei Superveteran, la milanese Francesca Nocera (Suzuki) nel Femminile, il marchigiano Giacomino Mencarelli (Yamaha) nei Master e il piemontese Stefano Pezzuto (KTM) nella classe 125.

La classe Veteran (over 43) ha visto Alessio Daziano e Graziano Peverieri aggiudicarsi una manche a testa, ma ai fini della classifica di giornata è stato il piemontese a salire sul gradino più alto del podio. Ottimo terzo assoluto l’umbro di Deruta Andrea Terenzi (Yamaha), al rientro dopo un lungo stop che addirittura ha condotto la fase iniziale di gara due, prima di cedere alla stanchezza e al veemente ritorno del vincitore. Grazie all’ottima performance il pilota di casa è salito anche sul secondo gradino del podio della classe MX1.

Con una splendida doppietta l’aretino Fabio Occhiolini ha fatto bottino pieno nella classe Super Veteran (over 48), imponendosi al termine di due manche estremamente combattute. Il toscano che ovviamente ha vinto anche la classe MX1, nella classifica assoluta ha preceduto il modenese Enrico Fusconi e il marchigiano Adriano Piunti.

La portacolori delle Fiamme Oro Francesca Nocera non ha avuto rivali fra le ragazze, la lombarda ha vinto a mani basse entrambe le manche, approfittando al meglio, dell’assenza per infortunio, della pluricampionessa italiana e mondiale Kiara Fontanesi e si è così portata provvisoriamente al comando, a punteggio pieno, nel tricolore Femminile. Dietro la Nocera è giunta la bresciana Giorgia Montini che ha preceduto la giovanissima senese Elisa Galvagno, che con i suoi 15 anni è risultata la migliore Under 17. Buona anche la prova della ventenne folignate Azzurra Vallorini settima assoluta, a causa di un calo fisico nel finale della seconda manche, dopo essere stata a lungo a ridosso del podio.

Al termine di due manche molto combattute Giacomino Mencarelli ha vinto la Master (over 56), il portacolori Yamaha ha preceduto l’altoatesino Norbert Lantschner primo fra i piloti della MX2 e il lombardo Giuseppe Canella che dopo il quinto posto di gara uno, si è riscattato vincendo allo sprint la seconda frazione. Da segnalare il castiglionese Fausto Pelosi che nonostante i suoi 63 anni è terminato quinto nella MX1 ed è stato protagonista di una fantastica rimonta in gara uno. Caduto al primo giro, ripartito ultimo e molto attardato è arrivato ottavo assoluto.

Stefano Pezzuto grazie a un primo e un secondo posto si è aggiudicato la classe 125, la più numerosa con oltre 70 iscritti. Il piemontese al termine di due manche ricche di colpi di scena ha prevalso sui laziali Felice Compagnone e Ramon Savioli.

La giornata, che non ha registrato incidenti di rilievo, ha vissuto anche un importante momento di solidarietà: il Moto Club Trasimeno ha infatti devoluto parte dell’incasso all’associazione RIDERS4RIDERS che assiste piloti disabili, in particolare quelli affetti da lesioni al midollo.

 

 

 

 

 

Riguardo a Gianni Fanfano

5 commenti

  1. Sono molto contenta se si riuscisse a far passare due treni al giorno per la stazione di Chiusi ,io e so che sarebbe una ventata di opportunità anche per chi viaggia poco e una boccata d’ossigeno per l’economia per tutto il territorio ringrazio le persone che si stanno interessando per il problema ,invito Sidaci e. Chi. Ha. delle responsabilità di essere presenti e partecipare alla riuscita Anna Stefani

  2. luciano fiorani

    Assolutamente condivisibile quello che afferma il signor Orefice (che non conosco). “Di qua e di la dal fosso”, ovviamente, la situazione è identica.
    Quanto ai due treni alta velocità visti semplicisticamente come il toccasana della nostra emarginazione nei collegamenti ferroviari, fa un po’ ridere.
    Due treni veloci contro l’isolamento? E quali sarebbero le mete raggiungibili e in che orario?
    Insomma siamo, come al solito, alle suggestioni. I problemi accumulati sono ormai di tale portata che siamo ridotti ad affidarci ai detti della saggezza popolare, secondo cui, ogni meglio è meglio.
    Ma più in la non si va.

  3. Rodrigo

    La risalita del poggio fa ridere tutti ad esclusione dell’amministrazione stessa, un pulman elettrico sarebbe buona cosa, ma non soltanto per portare gente dal basso al centro, Batino dovrebbe fare uno studio anche delle frazioni e fare un pulmino che passi per esse in virtù alle esigenze, conosco persone che pagano 30 o 40 euro a colpo da Porto a Castiglione del lago perché devono fare una visita.

  4. Paolo Scattoni

    È una situazione del tutto paradossale. Invece di pensare un collegamento veloce da Perugia ad Arezzo e da Perugia a Chiusi nell’arco della giornata si spende una cifra incredibile. Parlo di collegamenti Perugia-Arezzo e Perugia-Chiusi perché da Arezzo e da Chiusi si potrebbero “agganciare” l’alta velocità. Un tempo si parlava di un collegamento Perugia Chiusi con un investimento minimo (la famosa proposta di Panettoni di alcuni anni fa) si sarebbe potuto avere un collegamento al di sotto dei 30 minuti.

  5. remo

    Non ci sono commenti per questa “cena”conviviale di personalita’ che dovrebbero andare a fare meno danni altrove ed invece ancora pontificano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Roncella e Risini “Il Ministero della Salute per la riapertura dell’Ospedale ed il Pronto Soccorso di Città della Pieve” Una nota dei sindaci di Montegabbione e Città della Pieve dopo l'incontro al Ministero della Salute a Roma

(comunicato stampa) Si è concluso pochi minuti dopo le 12.00 l’incontro sull’ex Ospedale ed il ...