A Chiusi ci si può sposare al lago, al museo, in ville ed edifici storici Nuovo regolamento per matrimoni e unioni civili a Chiusi.

Il Comune della Città di Chiusi ha modificato il regolamento per la celebrazione e l’organizzazione di matrimoni e unioni con rito civile. In questo senso sarà possibile celebrare le cerimonie anche in luoghi di particolare interesse pubblico come il lago di Chiusi, il Museo Civico La Città Sotterranea, i locali attigui al Chiostro di San Francesco (Tensostruttura) che vanno ad aggiungersi alla Sala del Consiglio Comunale e al Chiostro di San Francesco. Non solo, il nuovo regolamento permette anche ai proprietari privati di concedere luoghi di particolare interesse e prestigio storico e culturale (ville, strutture ricettive ed edifici di particolare pregio storico, architettonico, ambientale, naturalistico, artistico o turistico, presenti nel territorio comunale) attraverso una procedura pubblica.

“Era necessario aggiornare il regolamento per la celebrazione dei matrimoni e delle unioni civili – dichiarano il Sindaco Juri Bettollini e il Vicesindaco Chiara Lanari – per permettere a tutti coloro che lo vorranno, cittadini e turisti, di poter realizzare la cerimonia in luoghi pubblici di valore storico, ambientale, naturalistico e culturale come ad esempio il nostro lago o i cunicoli del Museo Civico La Città Sotterranea. Non solo, oltre agli aspetti di valorizzazione dei luoghi e delle tradizioni, le sempre maggiori richieste ed i numeri del cosiddetto “wedding tourism” favoriscono la valorizzazione culturale e turistica, come già avviene a livello nazionale ed in particolare nella nostra Regione, alimentano un indotto importante e ci inducono ad offrire anche ai privati la possibilità di concedere strutture di pregio quali suggestivi scenari per le cerimonie”.

La manifestazione di interesse dei privati, cui seguirà verifica di idoneità da parte di personale incaricato dal Comune, è finalizzata alla concessione in comodato d’uso gratuito (per la durata di 3 anni) della struttura al Comune di Chiusi esclusivamente in occasione di celebrazioni di matrimoni con rito civile e unioni civili. La domanda dovrà essere presentata entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 31/07/2018 utilizzando una delle seguenti modalità: consegna diretta all’Ufficio Protocollo del Comune di Chiusi (SI), Piazza XX Settembre n. 1 – nel seguente orario: dal lunedì al venerdì ore 9.00/13.00; o Invio tramite raccomandata AR indirizzata al Comune di Chiusi (SI), Piazza XX Settembre n. 1  – 53043 – Comune di Chiusi (SI) o invio tramite PEC a: protocollo.chiusi@legalmail.it. L’avviso ed il relativo modello di manifestazione di interesse, sono pubblicati sul sito istituzionale del Comune (www.comune.chiusi.si.it). Per informazioni Dott. Leonardo Mazzini, Ufficio Affari Generali del Comune della Città di Chiusi.

Ufficio Comunicazione Comune di Chiusi

Riguardo a redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Arriva il patto per l’autonomia di Marche e Umbria. In nome del terremoto. Auguri! Rassegna stampa dal CORRIERE ADRIATICO di Maria Teresa Bianciardi

Potrebbe essere un tema da mettere al centro dei congressi e delle primarie del Pd, ...